Inter: addio ad Andreas Brehme, eroe dello Scudetto dei record

0
andreas brehme

È lutto nel mondo del calcio e in casa Inter, che dice addio a un grande giocatore come Andreas Brehme. Una morte inaspettata quella del campione del mondo a Italia 1990 con la Germania, colto da un improvviso arresto cardiaco nella mattinata di oggi, e sicuramente prematura visti i 64 anni ancora da compiere. Una perdita che, tuttavia, non potrà mai cancellare quanto fatto in campo, in maglia nerazzurra e non solo.

Dal Kaiserslautern all’Inter, passando per il Bayern Monaco: un terzino col vizio del gol

Andreas Brehme nasce ad Amburgo il 9 novembre 1960, e con ogni probabilità aveva la consapevolezza di avere il pallone nel DNA già ancor prima di venire al mondo. Il padre Bernd, infatti, è l’allenatore del Barmbek-Uhlenhorst, squadra della città natale, e proprio in questo settore giovanile muove i primi passi su un rettangolo verde ed esordisce tra i professionisti. Successivamente, nel 1980 passa al Saarbrucken e un anno dopo al Kaiserslautern, che rappresenta a tutti gli effetti la sua esperienza più importante, con ben 43 reti all’attivo, e longeva, suddivisa in due parti da cinque stagioni l’una. Decisamente più esaltante la seconda, vista la vittoria della Bundesliga nel 1998 appena un anno dopo la promozione in massima serie, unico club tedesco riuscitoci nella storia.

Le qualità di Brehme, impiegato prevalentemente come terzino destro, non passano inosservate a un top club come il Bayern Monaco, che lo porta in Baviera e lui contribuisce alla vittoria del campionato e della Supercoppa nazionale con 7 gol in due stagioni. Numeri importanti che, in seguito, lo porteranno a lasciare la Germania e ad abbracciare, insieme al compagno Lothar Matthaus, la causa dell’Inter, alla ricerca di quel successo in campionato che mancava da troppi anni. E mister Giovanni Trapattoni addirittura inventa per il terzino un nuovo ruolo, spostandolo sulla sinistra, e lui ripaga con ben 11 marcature stagionali, essenziali per il raggiungimento quello che ancora oggi è ricordato come il tricolore dei record e della susseguente Supercoppa Italiana, nonché della Coppa Uefa 1991.

Il successo di Italia 1990 e la breve carriera da allenatore

Una qualità indiscussa dimostrata anche nella parentesi spagnola al Real Saragozza nonché con la Nazionale tedesca, con la quale totalizza 86 presenze e 8 reti. La più importante, senza alcun dubbio, quella ai succitati Mondiali del 1990, nella finale di Roma contro l’Argentina, su calcio di rigore, che è valsa ai tedeschi la vittoria del titolo.

Il migliore dei sugelli su una carriera ricca di soddisfazioni, proseguita in seguito anche in veste di allenatore, prima nel “suo” Kaiserslautern e poi nell’Unterhaching. Ultima esperienza quella allo Stoccarda, tra il 2005 e il 2006, ma non come prima guida tecnica, bensì come vice di Giovanni Trapattoni, col quale mantiene un ottimo rapporto. Una serie di soddisfazioni che di certo non verranno cancellate dalle vicende extra campo che hanno contraddistinto gli ultimi anni di un uomo prima di tutto, fallibile come tutti, ma che in carriera difficilmente ha fallito.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui