Inter, Eriksen si sfoga: “Non voglio stare un autunno in panca”

0
Inter, Eriksen si sfoga: “Non voglio stare un autunno in panca”

Eriksen rompe gli indugi, parlando dal ritiro della sua Nazionale dell’Inter. Sottolineando il suo scarso impiego fino a questo momento.

Inter-Eriksen, le dichiarazioni del giocatore

In Danimarca, il calciatore ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Non mi siederò in panchina tutto l’autunno. Almeno questa non è la mia intenzione e spero che non lo sia anche in quelle del club o dell’allenatore. Ci sarà un gran numero di partite in poco tempo e ora anche tre della Nazionale. La Champions League riprende a breve e c’è tanto da giocare, sono certo che avrò i miei minuti e me li aspetto. Mi trovo in una situazione in cui forse non ero mai stato prima in una squadra. Sono partito alla grande dopo essere arrivato all’Inter a gennaio e ho cercato di mettermi in mostra. Poi è arrivata la pandemia e dopo sono stato spesso in panchina. Ovviamente diventi meno paziente quando hai esperienza e hai provato cose diverse. Che tu abbia 20, 28 o 30 anni, però, non puoi sederti in panchina“.

“Nulla dal mio agente”

La stella ex Tottenham ha poi chiosato sul futuro. “Non ho sentito nulla dal mio agente. Se ci fosse stato qualcosa a riguardo l’avrei sentito da lui o dal club, ma non c’era niente. Mi sono gradualmente abituato al fatto che si scrive molto sulla stampa. Ciò che è vero e ciò che non è vero, non posso rispondere a tutto. So solo di quello che mi è stato detto e non c’era niente di concreto“. Parole che sicuramente potrebbero aprire un caso, in quella che sembra una frecciata diretta ad Antonio Conte. Il tecnico salentino, fin qua, ha schierato Eriksen trenta volte, ma solamente in dodici occasioni ha fatto parte dello schieramento iniziale. In un inserimento che si è dimostrato sin da subito difficile, sarà interessante valutare le decisioni future da entrambe le parti.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui