Inter-Getafe (2-0), Conte: «L’Europa occasione per crescere»

0

Dopo aver concluso il campionato di serie A in modo positivo, posizionandosi al secondo posto della classifica, l’Inter di Antonio Conte ieri sera è stata impegnata nella partita di Eueopa League contro il Getafe. I nerazzurri non trionfavano contro una squadra spagnola in Europa dal 2010, quando sconfissero in semifinale il Barcellona; tuttavia ieri sera sono riusciti a vincere il match contro gli spagnoli per 2-0, conquistando i quarti di finale. 

Inter-Getafe (2-0), Conte: «L’Europa è un’occasione per crescere»

Al termine di Inter-Getafe, Antonio Conte ha dichiarato di essere più che soddisfatto della sua squadra, affermando che sta diventando una squadra tosta, sempre più in grado di competere a livello europeo e di sognare in grande.

«Abbiamo interpretato il match conoscendo le difficoltà che avremmo potuto incontrare. Loro sono partiti forte, abbiamo sbagliato un’uscita e loro hanno avuto un’occasione importante. Hanno avuto più gamba di noi in avvio, poi abbiamo preso la partita in mano, abbiamo iniziato a giocare costruendo occasioni. Ci aspettavamo una gara così, sporca. Quando dovevamo sporcarci, ci siamo sporcati e questa è una cosa positiva perchè vuol dire che i ragazzi stanno crescendo nella cattiveria, nella voglia di difendere il risultato e non concedere goal. È uno step che ci è mancato durante la stagione ed ora lo stiamo acquisendo. Sono contento perche l’Europa per noi è importante, ci offre l’occasione di crescere con partite da dentro e fuori».

Conte: «Per Lukaku poteva andare meglio, felice per Eriksen»

Inter-Getafe è terminata 2-0 grazie ai goal di Lukaku ed Eriksen. Secondo Antonio Conte, per Lukaku avrebbe potuto essere addirittura una serata migliore: «Poteva essere una serata ancora migliore per Romelu. Ha fatto un grande gol, attaccando la profondità. Ha ritardato un pò il suo ingresso in gara a poi ha offerto una prestazione importante, come Lautaro e Sanchez, che mi sono piaciuti».

Si dice invece per Eriksen, che ha regalato il 2-0 ai nerazzurri quasi alla fine: «Sono contento per lui, ha bisogno come tutti di alcune situazioni che lo aiutino a girare tutto in positivo. È un bravissimo ragazzo, sa che faccio delle scelte per il bene dell’Inter ma il fatto che sia entrato e sia calato subito nella partita, segnando del 2-0 è importante. Si sta inserendo sempre meglio nella nostra realtà».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui