Inter-Hellas Verona (2-1), Inzaghi: “Sogliano? Al 100′ il rigore va segnato”

0

Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, ha parlato al termine della rocambolesca vittoria per due ad uno contro l’Hellas Verona allenato da Baroni. A San Siro i neroazzurri ottengono tre punti, pesantissimi, grazie ad un goal di Frattesi, contestatissimo, e il rigore sbagliato da Henry a tempo praticamente scaduto. Da sottolineare il grande sacrificio del rientrante Lautaro, per lui, oltre al solito goal, 100 minuti di grandissima densità e voglia di fare nonostante la non perfetta forma fisica. Nel Verona tutti offrono una grande prestazione di orgoglio e voglia di risalire la classifica. 

Inter-Hellas Verona, Inzaghi: “Partita di sofferenza”

Il tecnico piacentino ha commentato cosi la vittoria: “E’ importante vincere anche questo tipo di partite. A palla nostra la squadra mi è piaciuta, mancata precisione in rifinitura. Dopo il vantaggio sarebbe dovuto essere tutto più semplice, ma abbiamo trovato un avversario di valore, venuto qui a fare un’ottima partita. Gli ultimi minuti li abbiamo vissuti tutti. Dopo i pareggio abbiamo avuto due occasioni nitide, poi dopo il 2-1 c’è stato il rigore. Partita di sofferenza, ma molto importante. Abbiamo finito il primo round, con un ottimo bottino, ma c’è un’altra squadra che sta tenendo il nostro passo. Il Milan e le altre sono lì ad aspettare un passo falso delle prime. E’ un campionato lungo che va preparato bene. Nelle ultime due gare sono arrivate prestazioni meno brillanti, ma ci sta e si possono prendere indicazioni importanti“. 

Sulle parole di Sogliano e la partita di Lautaro: “Anche io ho perso partite così, ci sta e non commento. In una partita così però al 100′ il rigore va segnato. Con un altro svolgimento della partita, l’avrei tolto. Stava bene, non dava segnali ed è andato fino alla fine. Per quanto riguarda il campo, è una cosa per il quale si deve lavorare per il bene nostro e del Milan, è in condizione critiche, aldilà di quello però toccava a noi essere più bravi. La società mi ha detto che non è semplice, viste anche le gare di Coppa“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui