Inter, i numeri del centrocampo: Inzaghi punta su Asllani

0

Il mese di marzo ha da poco fatto capolino nelle nostre giornate, ma le emozioni per i tifosi del Bel Paese non accennano a diminuire. Ormai la Serie A 2023/2024 è entrata nel vivo e grazie a un turbinio di vittorie e sconfitte lascia col fiato sospeso gli appassionati. Tuttavia oltre ai goal, rigori mancati e la celebrazione del fair play all’interno dell’ambito rettangolo verde, c’è qualcos’altro al centro dell’attenzione per intere schiere di supporters: le statistiche. A sbloccare un ottimo upgrade in tal senso, è il centrocampo dell’Inter nella quale il mister Simone Inzaghi ha deciso di fare affidamento anche su Kristjan Asllani. Scopriamo di più sui numeri della mediana nerazzurra e in che modo il ventunenne albanese abbia contribuito.

Inter, a centrocampo Inzaghi s’affida ad Asllani

Per il Biscione è un momento d’oro, a conferire un booster di fiducia sono anche le numerose vittorie raggiunte nella massima divisione. A portare la Beneamata in cima alla classifica, è anche la variegata gamma di calciatori presenti a centrocampo. Oltre a Hakan Çalhanoğlu, ormai pilastro della società meneghina dal 2021, il mister Simone Inzaghi può avvalersi dell’ex Empoli come suo vice. Quest’ultimo in occasione del confronto con Genoa, ha messo temporaneamente a tacere il Grifone con un destro infallibile finito sotto la traversa. Si tratta dalla prima rete firmata in questa season da parte di Kristjan Asllani, grazie alla quale il match si è sbloccato al 30’.

Inter, i numeri del centrocampo: Inzaghi punta su Asllani

Tale azione ha sbloccato un upgrade per il classe 2002, che aveva raggiunto il seguente ruolino di marcia: 24 gettoni, 2 assist e 797’ in campo. Dunque, come riportato da La Gazzetta della Sport, il centro del mediano è arrivato dopo 53 presenze in totale. L’allenatore emiliano ha ritrovato in lui un punto di riferimento, a dimostrarlo sono tutte le volte che ha cominciato a giocare nell’undici iniziale o è subentrato nella seconda frazione di gioco. Infine la sua crescita, con l’Inter, è tale che il suo minutaggio attuale ha già quasi raggiunto quello della scorsa stagione, che s’aggirava intorno agli 858’. Adesso non rimane altro che aspettare la prossima partita, in cui riuscirà a ritagliarsi il medesimo spazio all’interno dell’ambito rettangolo verde.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui