Inter, infortunio per Calhanoglu: l’esito degli esami e i tempi di recupero

0

Momento stratosferico per il mondo nerazzurro, ormai lanciato verso il trionfo Scudetto e sempre più ostacolo invalicabile per le avversarie. Nonostante la fase brillante, però, l’Inter deve fare i conti con uno stop: infortunio per Calhanoglu, definiti l’esito degli esami e i tempi di recupero. Un’assenza tutt’altro che di poco conto per mister Simone Inzaghi, che spera di ritrovarlo il prima possibile in vista del finale di stagione.

Nel pomeriggio di ieri, domenica 25 febbraio, Calhanoglu non è sceso in campo, sedendosi in panchina ma senza alcuna possibilità di subentrare. Il centrocampista turco aveva infatti lamentato in precedenza un fastidio fisico di natura muscolare, a causa del quale non sarebbe stato rischiato dal tecnico dell’Inter neppur durante la ripresa della sfida contro il Lecce. Non che il suo forfait abbia intaccato sul domino impressionante dei nerazzurri, ma in vista dei prossimi impegni si accende inevitabilmente l’allarme per via della mancanza del suo apporto.

Infortunio Calhanoglu, l’Inter trema: i tempi di recupero

L’Inter trema a causa dell’infortunio di Calhanoglu. Nonostante non ci siano state difficoltà per i meneghini al Via del Mare, nella vittoria agevole contro il Lecce, alla lunga l’assenza del turco rischia di farsi sentire. Fortunatamente, però, a meno di spiacevoli sorprese, mister Simone Inzaghi non dovrebbe farne a meno per molte settimane. Sono stati infatti definiti i tempi di recupero dopo aver ricevuto il verdetto in merito alle sue reali condizioni.

Calhanoglu è stato sottoposto infatti quest’oggi agli esami strumentali del caso. L’Inter, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito, ha reso nota l’entità dell’infortunio patito dal turco. Si tratta di un leggero risentimento all’adduttore lungo della coscia destra. Le sue condizioni saranno rivalutate nei prossimi giorni, ma intanto l’esito dei controlli è meno grave del previsto. Scongiurate lesioni muscolari, il suo stop sarà gestito in breve tempo.

In ogni caso, visto il fitto calendario d’impegni che attende l’Inter, non sarà corso alcun tipo di rischio. Calhanoglu salterà il recupero di mercoledì 28 febbraio contro l’Atalanta e, a meno di sorprese, il successivo match di campionato contro il Genoa. Dovrebbe rientrare tra i convocati per la sfida contro il Bologna del prossimo 9 marzo, in modo da essere al top per il seguente ottavo di finale di ritorno di Champions League contro l’Atletico Madrid (13 marzo). Nel frattempo, nella cabina di regia dei nerazzurri ci sarà spazio per Asllani.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui