Inter-Juventus, le formazioni ufficiali: scontro Scudetto

0

Sono da poco state comunicate le formazioni ufficiali di Inter-Juventus, sfida al vertice del nostro campionato destinata a decidere le sorti dello Scudetto. Benché l’Inter debba ancora recuperare la partita contro l’Atalanta, le due compagini sono separate in classifica da 1 solo punto. La gara di oggi sarà dunque un crocevia fondamentale per stabilire se l’Inter riuscirà ad allungare sugli storici rivali bianconeri o se al contrario la Vecchia Signora strapperà (almeno per il momento) il primato in classifica al Biscione. Sono 90 i Derby d’Italia giocati a Milano in Serie A: i nerazzurri hanno vinto 36 volte, a fronte di 25 successi bianconeri e 29 pareggi. La scorsa stagione, la gara si concluse 0-1 in virtù della rete di Filip Kostić, mentre in Coppa Italia l’Inter si prese la rivincita eliminando la Juventus nella doppia sfida della semifinale (1-1; 1-0: a San Siro fu decisivo il gol di Dimarco). Nella partita d’andata dell’attuale campionato, invece, fu essenziale l’apporto dei bomber: alla rete di Vlahović rispose infatti, dopo solo 6′, quella di Lautaro Martínez (1-1).

La stagione dell’Inter è stata, sino ad ora, a dir poco esaltante: complessivamente, i nerazzurri hanno perso solo 2 partite: quella con il Sassuolo in campionato (1-2) e quella con il Bologna che è costata l’eliminazione agli ottavi di Coppa Italia (0-0; 1-2 d.t.s.). Se si eccettuano i pareggi con Bologna (2-2), Juventus (1-1) e Genoa (1-1) in Serie A e con Real Sociedad (1-1; 0-0) e Benfica (3-3) in UCL, gli uomini di Inzaghi hanno vinto fin qui tutte le gare ufficiali. Questo invidiabile ruolino di marcia ha permesso ai nerazzurri di trovarsi al 1º posto in classifica a quota 54 punti, a +1 sui rivali bianconeri (con 1 gara da recuperare in casa contro l’Atalanta), con il miglior attacco e la porta meno violata del campionato. Inoltre, il Biscione ha conquistato l’accesso agli ottavi di Champions, dove se la vedrà con l’Atlético Madrid.

Non meno positivo è stato il percorso della Juventus: priva di coppe europee, la compagine bianconera ha potuto concentrare le proprie energie quasi esclusivamente sul campionato, e ciò le ha consentito di raggiungere l’attuale 2º posto in classifica con 53 punti. Gli unici passi falsi della squadra di Allegri in Serie A sono stati finora la sconfitta con il Sassuolo (4-2) e i pareggi con Bologna (1-1), Atalanta (0-0), Inter (1-1) e Genoa (1-1), cui si è aggiunto quello maturato all’ultima giornata con l’Empoli (1-1), propiziato dall’espulsione anticipata di Milik. In Coppa Italia, i piemontesi hanno eliminato agli ottavi la Salernitana (6-1) e ai quarti il Frosinone (4-0): in semifinale se la vedranno quindi con la Lazio.

A dirigere la gara sarà il Sig. Maresca della sezione di Napoli. Ad assisterlo ci saranno Carbone e Giallatini, mentre quarto uomo a bordo campo sarà Doveri. VAR e AVAR Irrati e Di Paolo.

Inter-Juventus, le formazioni ufficiali

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, A. Bastoni; Darmian, Barella, Çalhanoğlu, Mxit’aryan, Dimarco; M. Thuram, L. Martínez.

PANCHINA: Audero, Di Gennaro, De Vrij, Bisseck, Dumfries, Carlos Augusto, Buchanan, Asllani, Sensi, Frattesi, Klaassen, A. Sánchez, Arnautović.

ALLENATORE: Simone Inzaghi.

Juventus (3-5-2): Szczęsny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostić; Yıldız, Vlahović.

PANCHINA: Perin, Pinsoglio, Rugani, Djalò, Alex Sandro, Nicolussi Caviglia, Nonge, Alcaraz, T. Weah, Iling-Junior, Miretti, F. Chiesa.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui