Inter-Lazio, Conte: “Parliamo di calcio, siamo concentrati”

0

Alla vigilia di Inter-Lazio, gara valevole per la 22° giornata di campionato, Antonio Conte ha tenuto la consueta conferenza di vigilia. Di seguito quanto detto dal tecnico pugliese.

In apertura l’allenatore dell’Inter è ritornato su quanto accaduto durante l’ultima sfida di Coppa Italia con la Juventus. Conte ha detto: “Penso sia doveroso chiarire la situazione di quanto successo nello stadio della Juventus, visto il risvolto mediatico importante. La verità l’hanno vista e sentita tutti, questo per me è importante. Detto questo penso che siamo dei modelli educativi e siamo tenuti a ricordare sempre questo, mi dispiace sono qui per scusarmi perché ho reagito ad una provocazione e a degli insulti in modo sbagliato. Avrei potuto reagire meglio, alzando un pollice, mi dispiace e quindi ne farò tesoro di quanto successo. Avrei dovuto rispondere in maniera diversa. Ora però parliamo di calcio, noi siamo concentrati sul calcio giocato e dobbiamo essere li“.

Inter-Lazio, Conte: “Dobbiamo continuare a crescere”

L’Inter, con l’arrivo di Conte in panchina, ha iniziato un processo di crescita che secondo l’allenatore però non è ancora completo. Il tecnico, in merito a questo argomento, ha infatti detto: Il salto non è stato compiuto ancora, dobbiamo continuare a crescere, sotto tutti i punti di vista, non solo sotto l’aspetto mentale ma aggiungendo qualità. Sono stati fatti passi da gigante in questo anno e mezzo ma sappiamo che dobbiamo continuare a camminare, a correre. Dobbiamo continuare a lavorare per essere dove vogliamo“.

Proprio la partita di domani, contro la Lazio, potrebbe essere un banco di prova importante per capire fin dove possono spingersi i neroazzurri. Antonio Conte ha parlato degli avversari dicendo: “Parliamo di una squadra che è una realtà consolidata del campionato italiano e che sta facendo bene. Ha giocatori di spessore, hanno qualità e fisicità. È una squadra che viene da sei vittorie consecutive, ci aspetta una gara importante contro una squadra forte. Sarà una partita sicuramente difficile ma allo stesso tempo molto stimolante“.

Antonio Conte, proseguendo nella conferenza, ha poi commentato il momento non brillantissimo di Romelu Lukaku. L’attaccante belga non è sembrato concentratissimo durante le ultime uscite ed il tecnico lo ha giustificato dicendo: “Noi dobbiamo essere bravi, intelligenti e capire che nella vita si può sbagliare. Sbagliano tutti, come ho sbagliato io possono sbagliare i calciatori, i dirigenti e i presidenti. L’importante è che ci si renda conto e si capisca il nostro ruolo importante, poi si pensa al calcio giocato. Non posso pensare assolutamente che Romelu stia pensando a qualcosa che sia al di fuori del calcio giocato. Romelu sa benissimo che noi abbiamo bisogno di lui, perché per noi è un giocatore importante. Anche se magari le ultime prestazioni sono state opache contiamo sempre su di lui“.

Inter-Lazio, Conte: "Parliamo di calcio, siamo concentrati"

Proseguendo Antonio Conte ha parlato della condizione di Vidal e del recupero di Vecino. Vidal non è a disposizione, continua ad avere problemi e non si è allenato. Non so se sarà a disposizione per la prossima partita, deve cercare di ritrovare la migliore condizione perché si sta portando dietro diversi acciacchi. Matias da tantissimo tempo non ha dato un apporto fattivo all’Inter. Lo conosciamo bene, ha delle qualità. Dà fisicità e grande corsa, è inevitabile che vista la situazione ci conto“. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui