Inter, Marotta annuncia l’addio al club nel 2027

0

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter dal 13 dicembre 2018, ha annunciato oggi che, al termine del proprio contratto (nel 2027), dirà addio club milanese. Il dirigente nerazzurro, intervenuto nella Sala “Montanari” di Varese in occasione di un incontro dal titolo “sostenibilità nelle società sportive di oggi”, ha infatti comunicato che non intenderà più ricoprire il suo ruolo attuale, nemmeno in altre squadre, ma piuttosto si dedicherà allo sviluppo dello sport giovanile. Marotta aveva prolungato il proprio contratto con l’Inter lo scorso 24 novembre sino al 30 giugno 2027.

Marotta dice addio all’Inter: «Nel 2027 lascerò il club»

Queste le dichiarazioni dell’a.d. nerazzurro: «Tra 2 anni, quando terminerà il mio contratto con l’Inter e lascerò il club, mi occuperò soltanto dei giovani. Senza impianti e centri di allenamento non si può ottenere nulla: purtroppo in Italia scontiamo la mancanza di sensibilità politica verso lo sport. Poi abbiamo carenze nel mondo della scuola: pensate che in Olanda l’Ajax e le scuole di Amsterdam si dividono il compito di allenare i ragazzi… Qui cosa facciamo? Il settore giovanile è il patrimonio più grande di una società, soprattutto dal punto di vista umano. Sono sempre più convinto che far pagare lo sport ai giovani sia sbagliato: dovrebbe essere gratuito, perché così si riuscirebbero a coinvolgere anche le famiglie povere, quelle in cui si nascondono i campioni, come accadeva una volta».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui