Inter-Real Sociedad, Inzaghi: “L’anno scorso in finale da secondi”

0
Inter-Real Sociedad, Inzaghi: “L’anno scorso in finale da secondi”

L’Inter di Simone Inzaghi pareggia 0-0 con la Real Sociedad e conclude la sua fase a gironi da seconda classificata. Un pareggio che però ha sapore amaro, perchè a Nyon i nerazzurri ci saranno in seconda fascia e con il rischio di beccare agli ottavi una squadra tosta. Ecco le dichiarazioni di Simone Inzaghi alla fine della partita del Meazza. 

Inzaghi su Inter-Real Sociedad: “C’è necessità di gestire l’energie”

Niente sorpasso a San Siro, perchè Inter e Real Sociedad si accontentano del pareggio, che però condanna i nerazzurri a un sorteggio difficile a Nyon. Simone Inzaghi deve dunque concentrarsi sul campionato adesso, ma si gode una qualificazione meritata, ma che forse poteva essere gestita meglio. 

Sulla partita di oggi Inzaghi non lascia trasparire l’amarezza, ma parla di grande soddisfazione: “Partita difficile perchè è una grande squadra. Non abbiamo concesso nulla e le occasioni più importanti le abbiamo avute noi. Dispiace per il primo posto, siamo imbattuti e per la differenza reti arriviamo secondi“. 

Sul secondo posto Inzaghi ha fiducia nell’urna di Nyon: “Dipende dal sorteggio. L’anno scorso da secondi siamo arrivati in finale. Volevamo la vittoria, ma c’era di fronte una squadra forte e abbiamo ottenuto un buon risultato. Abbiamo concesso poco a una squadra che nelle ultime trasferte tra Champions League ed Europa League“. Insomma per Inzaghi l’Inter può veramente far paura da seconda classificata. 

Sulla scelta di mettere Lautaro e Barella in panchina Inzaghi ci tiene a precisare: “Perchè siamo a dicembre e devo arrivare a giugno nel miglior modo possibile. Barella e Lautaro Martinez hanno molti minuti nelle gambe e devo cercare di far riposare a tutti. C’è l’esigenza di farli riposare e possono dare comunque una mano“. 

Sulla prestazione di Sanchez e Arnautovic, Inzaghi sorride: “Sono soddisfatto e ci stanno dando una mano. La loro condizione non è al 100%, ma cresceranno e sono soddisfatto di quello che hanno fatto. Così come Lautaro e Thuram“. Oggi i due attaccanti hanno avuto più spazio, nonostante la condizione di entrambi non sia alla pari di Lautaro Martinez e Thuram. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui