Inter, s’accelera per Gudmundsson: continua il dialogo col Genoa

0

Il mese di maggio racchiude un interessante preludio per il mondo calcistico. Infatti  s’avvicina sempre di più l’inizio ufficiale della sessione estiva di calciomercato. Tramite acquisti, prestiti e cessioni le società cercheranno di diventare sempre più competitive. Ogni club che si rispetti sta già mirando, pensando al prossimo campionato, ad ottenere una rosa rafforzata in ogni suo settore. Tale assioma viene seguito anche dall’Inter che, interessato all’islandese Albert Gudmundsson, sarebbe in contatto col Genoa. Scopriamo dunque i dettagli della trattativa.

Inter-Gudmundsson, è possibile trovare un accordo col Genoa?

Dopo aver agguantato la seconda stella, è tempo d’accelerare per definire i dettagli delle prime contrattazioni. In cima alla lista tra i possibili nuovi giocatori, vi è il pupillo del Grifone. Dopo i primi contatti con l’agente di Albert Gudmundsson e intessuto un accordo ufficioso con quest’ultimo, l’offerta nerazzurra è pronta. A permettere alla società di Via della Liberazione d’avanzare offerte significative, è l’accordo sbloccato per ottenere il fondo statunitense Pimco. Con 430 milioni di euro in più, l’arrivo della seconda punta centrale è sempre più definito. L’interesse dell’Inter è cosi tangibile, da essere state vagliate tutte le necessarie condizioni: l’esborso pari a 30-35 milioni di euro.

Inter, s’accelera per Gudmundsson: continua il dialogo col Genoa

Inoltre, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, verrà usata la medesima formula per Frattesi: prestito oneroso con obbligo di riscatto. Se l’accordo tra Inter e Genoa andasse in porto, i rossoblù potrebbero ottenere una provvidenziale plusvalenza. Inoltre, proprio come avvenuto all’ex Sassuolo, l’obbligo di riscatto scatterebbe al primo punto conquistato dal Biscione, dopo la chiusura del prossimo mercato invernale. Come contropartita, con l’obiettivo di smorzare i costi, sarebbero disponibili Mattia Zanotti, Martin Satriano e Francesco Pio Esposito. Tuttavia prima di dare inizio a tale effetto domino, i meneghini dovranno trovare la sistemazione consono a Correa e Arnautovic. Dunque per scoprire quando il calciatore islandese approderà tra le fila della Beneamata, non resta altro che attendere la prossime notizie di calciomercato.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui