Inter-Sampdoria: le parole di Ranieri in vista della sfida

0

Il tecnico dei blucerchiati Ranieri ha parlato alla stampa in vista della gara di domenica sera alle ore 21:45 a San Siro contro l’Inter, valida per il recupero della 25 esima giornata di Serie A. Una partita certamente diversa rispetto a quella in programma diversi mesi fa e che preoccupa lo staff della Sampdoria per i possibili cali di tenuta dei propri giocatori dopo questo periodo di sospensione forzata a causa dell’emergenza Coronavirus.

Ranieri:”Finalmente si ricomincia, ma i pensieri sono tanti”.

Questo le prime parole rivolte da Ranieri ai giornalisti presenti in sala, che testimoniano allo stesso tempo la soddisfazione per il ritorno del campionato, ma anche un certo grado di preoccupazione in vista dell’approccio della squadra a una partita di livello dopo così tanto tempo.

“Sono soddisfatto perchè siamo riusciti a riportare la squadra a come stavamo prima della sosta, facendo lo stesso tipo di allenamento a livello di intensità. La curiosità è quanto riusciremo a tenere i giusti ritmi, valutando bene nel corso della partita come i ragazzi recuperano e come stanno fisicamente.”

Il tecnico della Sampdoria ritorna poi a parlare della situazione che sta vivendo la Serie A, pronta ormai alla ripresa e sottolinea come volesse in prima persona il ritorno del calcio giocato dopo 15-20 giorni e non a distanza di tre mesi come è effettivamente avvenuto.

Il campionato è totalmente falsato, il virus ci ha colpito e non è una scusante. Prima della sosta sapevo tutto di tutti i miei giocatori e ora non so quanto mi potranno rendere nello specifico. Sono contento dei cinque cambi perchè mi daranno la possibilità di mantenere la struttura della squadra sempre a buon livello”.

Ranieri:”In questo momento temo di non avere Quagliarella”

Ranieri ha analizzato la situazione del bomber della Sampdoria in vista dell’Inter, sottolineando la volontà di non rischiarlo in virtù di un piccolo fastidio al gemello del polpaccio, avvertito da Quagliarella negli ultimi tre giorni di allenamento.

“Avendo tre partite alla settimana non voglio rischiarlo. Il gemello è un muscolo particolare, se ti fai male poi stai fermo un mese. Valuterò con lui e con il dottore, ma in linea di massima non rischierò un giocatore della sua importanza.”

Inter-Sampdoria: Ranieri analizza la situazione dei nerazzuri

L’allenatore dei blucerchiati commenta poi la prestazione degli uomini di Conte dopo il pareggio di Coppa Italia contro il Napoli, 

“Ho visto una squadra bella, tonica, in salute. Hanno fatto gol e lo hanno cercato molte altre volte, non trovandolo solo grazie a tre o quattro parate decisive di Ospina. L’Inter è tornata quella che conosciamo, una grande squadra che magari non avrà i 90 minuti a tamburo, ma intanto loro gli hanno fatti e noi ancora no.”

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui