Inter-Torino, le formazioni ufficiali: ancora fuori Eriksen

0

E’ tutto pronto per il calcio d’inizio di Inter-Torino, posticipo della 32′ giornata del campionato di Serie A e in programma alle 21 e 45. Una gara importante soprattutto per il Torino, alla ricerca di punti fondamentali in ottica salvezza, ma anche per i nerazzurri per agganciare il secondo posto.

Le scelte di Antonio Conte

Antonio Conte si affida come di consueto al suo classico 3-4-1-2, con il capitano Handanovic tra i pali e davanti a lui il terzetto Godin-De Vrij-Bastoni. Sugli esterni l’Inter si affiderà a l’ex D’Ambrosio a destra e a Young a sinistra, con Brozovic e Gagliardini a dare qualità in mediana. La vera sorpresa è sulla trequarti, dove Conte rinuncia di nuovo a Eriksen, al suo posto c’è Borja Valero. In avanti riposa un acciaccato Lukaku e al suo posto gioca la coppia Sanchez-Lautaro Martinez.

Le scelte di Moreno Longo

Il tecnico dei granata si affiderà invece a un 3-5-2, con Sirigu tra i pali e con una difesa a 3 composta da Izzo, Nkoulou e Bremer. Sugli esterni Longo si affida all’esperienza di De Silvestri e alla gioventù di Aina, mentre in mediana spazio a Rincon, con ai suoi lati Meitè e Ansaldi. In avanti il Toro si affida invece al talento di Verdi e ai gol di Andrea Belotti.

Le formazioni ufficiali di Inter-Torino

Inter (3-4-1-2): 1 Handanovic; 2 Godin, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 33 D’Ambrosio, 77 Brozovic, 5 Gagliardini, 15 Young; 20 Borja Valero; 7 Sanchez, 10 Lautaro.

A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 24 Eriksen, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 34 Biraghi, 37 Skriniar, 87 Candreva.

Allenatore: Antonio Conte.

Torino (3-5-2): 39 Sirigu; 5 Izzo, 33 N’Koulou, 36 Bremer; 29 De Silvestri, 23 Meité, 88 Rincon, 15 Ansaldi, 34 Aina; 24 Verdi, 9 Belotti.

A disposizione: 18 Ujkani, 25 Rosati, 4 Lyanco, 7 Lukic, 17 Singo, 19 Greco, 20 Edera, 21 Berenguer, 22 Millico, 27 Ghazoini, 30 Djidji, 80 Adopo.

Allenatore: Moreno Longo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui