Italia-Albania, Spalletti ai ripari: tre i nomi in bilico?

0

Il mese di giugno ha appena fatto capolino e i tifosi dello sport più amato dal Bel Paese non hanno un attimo per annoiarsi. Infatti oltre alle partite della Serie A 2023/2024 e l’inizio delle trattative della sessione estiva di calciomercato, c’è un altro appuntamento importante. Questo vede contrapporsi gli italiani contro la nazionale albanese sabato 15 giugno alle 21:00. A seguire a ruota di tale cruciale match, ci saranno le sfide contro Spagna e Croazia. Oltre alle vittorie da ottenere all’interno dell’ambito rettangolo verde di pari importanza vi è la condizione degli Azzurri. A far vacillare l’Italia di Luciano Spalletti contro l’Albania, con la propria assenza in campo, potrebbero essere 3 giocatori. Scopriamo insieme di chi si tratta.

Italia-Albania, chi avrà a disposizione Spalletti?

Il primo allenamento della Nazionale Italiana, nella splendida cornice dello stadio di Iserlohn, ha recato molta preoccupazione all’ex allenatore del Napoli. Innanzitutto Nicolò Barella, dopo essere stato lontano dal campo per un affaticamento muscolare retto femorale destro, non si è allenato con la rosa del Bel Paese. A mettere ulteriormente in dubbio la sua presenza contro l’Albania, è stata la  sessione di training svolta a parte, con un altro preparatore atletico.

Un altro calciatore che non si trova nella migliore forma sarebbe di Nicolò Fagioli. Quest’ultimo infatti, nel corso del confronto con la Bosnia, aveva accusato un affaticamento muscolare. In quell’occasione Luciano Spalletti l’aveva schierato in mezzo al campo, al fianco di Jorginho. A rendere la sua situazione sempre più precaria in vista degli Euro 2024, è stata la decisione di allenarsi in palestra e non raggiungere il resto del team.

Italia-Albania, Spalletti ai ripari: tre i nomi in bilico?

Tuttavia a costituire un vero rebus è quanto accaduto in allenamento a Davide Frattesi. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, a metà della preparazione per l’imminente sfida di sabato 15 giugno, prima di ritornare negli spogliatoi ha scambiato qualche parola con l’allenatore azzurro. La sua defezione lascerebbe sguarnito il settore offensivo e l’Italia verrebbe privata della  precisione che l’ha reso contraddistinto domenica.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui