Juventus, allarme Kostic: un infortunio che crea problemi

0
Juventus, allarme Kostic: un infortunio che crea problemi

Filip Kostic ha subìto un grave infortunio durante la partita inaugurale del Girone D degli Europei 2024 in Germania, dove la sua Serbia è stata sconfitta per 1-0 dall’Inghilterra: l’esterno della Juventus ha lasciato il campo in lacrime nel primo tempo, segnalando immediatamente la gravità del suo problema fisico. Gli esami clinici successivi hanno confermato che la situazione è più seria di quanto inizialmente previsto. In un primo momento, si pensava che l’infortunio del classe 1992 fosse di natura muscolare.

Tuttavia, i test strumentali effettuati nella giornata successiva hanno rivelato una lesione ai legamenti del ginocchio. Questo tipo di danno richiede tempi di recupero significativamente più lunghi rispetto a un semplice problema muscolare. Un infortunio ai legamenti del ginocchio generalmente necessita di almeno 3-4 settimane per una prima fase di recupero, con tempi che possono allungarsi in base alla gravità della lesione. Pertanto, la partecipazione di Kostic ad Euro 2024 è sicuramente terminata.

Infortunio Kostic: la Juventus e l’imprevisto di mercato

Questo infortunio rappresenta un problema non solo per la nazionale serba, ma anche per la Juventus: il club torinese stava considerando diverse offerte di mercato per Kostic, ma questo K.O. inaspettato obbliga a rivedere i piani sia per il giocatore sia per la società. La Vecchia Signora, infatti, si trova ora a dover gestire una situazione complicata. Il serbo era uno degli elementi chiave della rosa bianconera e il suo infortunio costringerà l’allenatore e la dirigenza a rivedere le strategie di mercato. Le trattative in corso per una sua possibile cessione dovranno essere sospese, in attesa di capire i tempi di recupero e le condizioni fisiche del giocatore.

L’assenza di Kostic influirà inevitabilmente sulla preparazione della Juventus per la prossima stagione. L’esterno serbo è sempre stato un elemento importante nel sistema di gioco della squadra. La sua mancanza potrebbe costringere l’allenatore a modificare schemi e tattiche. I bianconeri dovranno trovare soluzioni alternative per coprire il vuoto lasciato dal numero 11. Valutando se puntare su giocatori già in rosa o se intervenire sul mercato per trovare un sostituto adeguato.

In conclusione, l’infortunio di Filip Kostic rappresenta una grave battuta d’arresto sia per la sua carriera internazionale sia per il prosieguo in maglia Juventus. Mentre la Serbia deve rinunciare a uno dei suoi pilastri per il resto degli Europei, il club torinese si trova a dover affrontare un imprevisto significativo proprio nel momento cruciale della preparazione estiva. Resta da vedere come i bianconeri gestiranno questa situazione e quali strategie adotterà per superare questa difficile prova.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui