Juventus, l’Allianz Stadium non fa più così paura

0
Juventus, l’Allianz Stadium non fa più così paura

Viste le ultime uscite stagionali, l’Allianz Stadium, casa della Juventus, non sembra fare più così tanta paura. Se all’inizio dava l’idea di essere un fortino inespugnabile, adesso appare uno stadio “fragile”, dove fare punti non è più così surreale. Dal 2011 ad oggi sono state poche le squadre a vincere a Torino, però negli ultimi anni il “fattore Stadium” ha cominciato ad essere sempre meno rilevante, motivo per cui i bianconeri hanno perso – poco a poco – la loro arma migliore.

Juventus, Allianz Stadium: dalla prima sconfitta in poi

Inaugurato l’8 Settembre 2011, nell’amichevole contro il Notts County (finita 1-1), l’Allianz Stadium ha preso vita dalla stagione 2011/2012, diventando dimora fissa della Juventus. La partita ufficiale d’esordio fu quella contro il Parma, sconfitto 4-1, in quella che divenne più di una semplice partita, ma occasione di festeggiamenti e grandi progetti, poi realizzati.

La prima sconfitta arriva contro l’Inter che ribalta il match, dopo l’iniziale 1-0 dei padroni di casa, più di un anno dopo, il 3 Novembre 2012, match terminato 1-3. Anche in quel caso sembra essere un semplice fulmine a ciel sereno, con i bianconeri vincenti e sempre più inarrestabili.

Gli anni passano e arrivano successi, trofei e vittorie, come anche qualche sconfitta. Poco a poco cominciano a diventare più numerose, come quelle che si registrano nella stagione in corso, a più di 10 anni di distanza dalla prima gara.

Lista delle “vincenti” allo Stadium

Ecco le squadre che sono riuscite a strappare i tre punti in quello che era visto un fortino inespugnabile:

  • Serie A: Juventus-Inter 1-3 (3 Novembre 2012)
  • Serie A: Juventus-Sampdoria 1-2 (6 Gennaio 2013)
  • Champions League: Juventus-Bayern Monaco 0-2 (10 Aprile 2013)
  • Coppa Italia: Juventus-Fiorentina 1-2 (5 Marzo 2015)
  • Serie A: Juventus-Udinese 0-1 (23 Agosto 2015)
  • Serie A: Juventus-Lazio 1-2 (14 Ottobre 2017)
  • Champions League: Juventus-Real Madrid 0-3 (3 Aprile 2018)
  • Serie A: Juventus-Napoli 0-1 (22 Aprile 2018)
  • Champions League: Juventus-Manchester United 1-2 (7 Novembre 2018)
  • Champions League: Juventus-Ajax 1-2 (16 Aprile 2019)
  • Serie A: Juventus-Roma 1-3 (1 Agosto 2020)
  • Champions League: Juventus-Barcellona 0-2 (28 Ottobre 2020)
  • Serie A: Juventus-Fiorentina 0-3 (22 Dicembre 2020)
  • Serie A: Juventus-Benevento 0-1 (21 Marzo 2021)
  • Serie A: Juventus-Milan 0-3 (9 Maggio 2021)

Da ko non gravi, a sconfitte molto dolorose, come quelle di Champions League, e le “dure” punizioni inflitte da diverse avversarie, con un sonoro 0-3. Record della Fiorentina, in grado di battere per ben due volte la Juventus all’Allianz Stadium, impresa – fino a questo momento – riuscita solo alla Viola.

Il presente

Prendendo in esame la stagione corrente, sono già due le sconfitte in casa, contro delle avversarie “non all’altezza”, ovvero Empoli e Sassuolo. Compagini con un grande potenziale e in grado di esprimere un ottimo gioco, capaci di imporsi rispettivamente 0-1 e 1-2.

Alla Juventus occorre sì pazienza, ma tanta forza di volontà per ripartire e tornare ad avere un autentico fortino temuto da tutti.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui