Juventus-Atalanta (0-1), Allegri: “Capitalizziamo poco”

0
Juventus-Atalanta (0-1), Allegri: “Capitalizziamo poco”

Ennesima sconfitta interna per la Juventus di Massimiliano Allegri, che perde di misura contro l’Atalanta nello scontro cruciale per il quarto posto. Adesso sono 7 i punti che separano i bianconeri dalla zona Champions, ad aggravare il tutto la questione legata al caso plusvalenze. Tuttavia, il tecnico livornese è intervenuto ai microfoni di DAZN per analizzare l’attuale momento dei suoi.

Massimiliano Allegri nel post di Juventus-Atalanta: “Errori di valutazioni sulla rosa”

Il tecnico juventino rispondendo a Giorgia Rossi ha sottolineato: “credo che questa sia un’ottima squadra con dei valori. Poi, ci sono dei momenti in cui le cose vanno meno bene e non riusciamo a far gol. La Juventus quando all’inizio dicevano che è la rosa più forte in assoluto credo ci siano degli errori di valutazione. Possiamo lottare per le prime quattro posizione, purtroppo in questo momento siamo indietro e bisogna continuare a lavorare. Dopo una prestazione del genere non posso rimproverare niente ai miei, anzi posso solo fare i complimenti. I giudizi esterni toccano a quelli che parlano e a quelli che dicono.

Le parole del tecnico toscano alle domande di Andrea Barzagli e Simone Tiribocchi

Massimiliano Allegri dopo Juventus-Atalanta ha ribadito al suo ex centrale, in merito al gioco dei suoi: “Credo che bisogna essere realisti e se siamo in questa posizione di classifica, valiamo questo dall’allenatore ai giocatori. Comunque, le prestazioni sbagliate sono altre come col Sassuolo, Verona ed Empoli in casa. Possiamo parlare per tutta la sera, ma bisogna essere realisti per ottenere il massimo. Non è detto che noi dobbiamo vincere lo Scudetto per forza perchè siamo la Juventus. Abbiamo calciatori che fanno gol, ma in questo momento non ne facciamo e questo ci porta vià serenità.” L’ex Atalanta ha voluto disquisire del mancato impiego di Dejan Kulusevski e il tecnico ha risposto: “Sta bene, ma ci vuole rispetto anche per l’avversario cercando di non sbilanciarsi troppo. Credo che in questo momento qui bisogna parlare poco, azzerare tutto e ripartire gia martedi a Salerno.”

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui