Juventus-Atalanta (1-1), Pirlo: «Gara con troppe leggerezze»

0

La gara tra Juventus ed Atalanta termina 1-1, all’Allianz Stadium la squadra di Andrea Pirlo non va oltre il pari. Nonostante un inizio abbastanza promettente ed il primo tempo concluso in vantaggio grazie a Federico Chiesa, gli orobici pareggiano al minuto 57, ma l’episodio più sorprendente avviene quattro minuti più avanti. Ai padroni di casa viene concesso un calcio di rigore che Cristiano Ronaldo non riesce a trasformare in rete: il giovane Pierluigi Gollini infatti riesce a pararlo senza troppi sforzi. Quest’episodio, unito ad altri errori decisamente evitabili, ha fatto perdere due punti importanti alla Juventus, che rimane terza in classifica ma perde l’occasione di essere solo ad un punto al di sotto dell’Inter.

Juventus-Atalanta (1-1), Pirlo: «Poca cattiveria, troppe leggerezze»

Dopo il pareggio Andrea Pirlo commenta la partita. Il tecnico è tutto sommato soddisfatto, ma non nasconde i troppi errori commessi. «Abbiamo giocato un’ottima partita contro una squadra forte. Ma quando dobbiamo fare il salto in più per vincere, come stasera, abbiamo commesso delle leggerezze che non ci hanno permesso di vincere. L’errore di tacco di Morata mi ha fatto arrabbiare, comunque ha fatto una grande partita. Queste gare le devi portare a casa. Abbiamo avuto molte occasioni e non siamo riusciti a chiuderla, e quando lasci una partita così in bilico può succedere di tutto. Servivano più cattiveria e convinzione». Andrea Pirlo ci tiene anche a ricordare che la Juventus ha affrontato una squadra forte anche a livello europeo: «Era una partita importante anche a livello dell’intensità, perché ricordiamoci come gioca l’Atalanta anche a livello europeo. «È una squadra difficile da affrontare e l’abbiamo affrontata a viso aperto creando un sacco di occasioni».

Non può mancare un commento sul rigore sbagliato da Ronaldo, occasione quasi più unica che rara: «Ha sbagliato il rigore ma può capitare, succede una volta ogni tanto. Peccato perché ci avrebbe dato una mano per andare avanti con il risultato».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui