Juventus, caso Dybala: il recupero si allontana

0
Juventus, caso Dybala: il recupero si allontana

In casa Juventus tiene banco il recupero di Dybala. Non per la situazione del contratto in scadenza – il rinnovo dovrebbe arrivare a breve – ma per la situazione che riguarda l’infortunio. I tempi di recupero per il capitano bianconero si allungano.

Juventus: Dybala, si complica il recupero

Allegri, durante l’intervista prima della partita contro la Roma, sulla domanda riguardante Dybala ha riposto cosi: “Dybala assolutamente no, è molto più indietro. Leggevo che forse poteva giocare, magari quella di ritorno (ride ndr). Non so quando torna, nel giro di una settimana o dieci giorni forse”. Poi sul probabile recupero: “Nessun problema, sta rispettando i tempi. Credevamo qualche giorno in meno, ma quando ti capitano queste cose muscolari a volte i tempi variano a seconda di situazione in situazione”. Alla Joya era stata diagnosticata un’elongazione del muscolo semitendinoso della coscia sinistra. Non si vogliono accelerare i tempi di recupero, visto il tour de force che dovrà affrontare la squadra bianconera prima della prossima sosta per le nazionali.

recupero-Dybala Juventus, caso Dybala: il recupero si allontana

Juventus, le alternative per Allegri 

Nel calcio moderno, dove si gioca spesso ogni tre giorni, gli allenatori devono trovare sempre più soluzioni efficienti per mettere in campo una formazione che sia all’altezza della situazione. Dybala sicuramente salterà la partita infrasettimanale di Champions League contro lo Zenit e sicuramente la partita contro l’Inter di domenica prossima, che prende ancora più valore visto i risultati dell’ultimo turno. Forse si può puntare per un suo recupero per la sfida contro il Sassuolo. La buona notizia è il recupero di Alvaro Morata, che ha recuperato dalla lesione muscolare di basso grado del bicipite femorale della coscia destra. Il tecnico toscano, inoltre, può puntare su Moise Kean, decisivo contro la Roma e unica punta di ruolo. Alle sue spalle può agire Bernardeschi, che ha ritrovato un tecnico che crede nelle sue qualità e capacità ma che deve finalmente trovare una certa continuità di rendimento. Infine c’è Kaio Jorge, che a causa di un infortunio non ha potuto ancora dimostrare le sue qualità.

Dybala starà fuori ancora per un po’ ma la Juventus, in attesa del suo recupero, non può permettersi ulteriori stop. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui