Juventus-Frosinone (3-2), Allegri: “Il secondo posto sarebbe importante”

0

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha analizzato il successo all’ultimo respiro contro il Frosinone, nel lunch match del 26° turno del campionato di Serie A. Vittoria arrivata grazie alla zampata finale di Daniele Rugani, che ha consolidato il secondo posto dei bianconeri in classifica, riprendendo l’inseguimento all’Inter capolista solitaria.

Juventus-Frosinone, Allegri: “Importante tornare a vincere”

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, nel postpartita della sfida vinta contro il Frosinone, ha commentato così il successo della sua squadra: “È stata una buona prestazione nella ripresa: avevamo iniziato bene, ma abbiamo preso due gol; sul primo abbiamo sbagliato, eravamo uno contro cinque in area… Sul secondo Rabiot era zoppo, serviva l’astuzia di fermare il gioco con un fallo. Nel secondo tempo siamo stati più lucidi, abbiamo avuto occasioni, potevamo fare gol prima. Rugani ha fatto un gol davvero bello”.

Su Chiesa: “Ha giocato da seconda punta, ma facevamo fatica a uscire, così l’ho messo più largo. Viene da un momento in cui ha giocato poco; deve ritrovare la condizione, è un giocatore importante. Nel calcio bisogna muoversi e smarcarsi: sulla fascia si trova a più agio, ma rimane un po’ lontano dall’azione. Nel primo tempo non ha fatto malissimo. Deve ritrovare la condizione, lo sa anche lui, e rimanere sereno; sarà importante da qui alla fine”.

Su ciò che non sta funzionando: “Anche a difesa schierata non riuscivamo ad assorbire i tagli alle spalle, su questo bisogna avere più solidità e lavorare. Era importante tornare a vincere, qui quando non arrivano i risultati cresce la pressione. Abbiamo fatto 57 punti, sono tanti; oggi era una altro test importante, una gara diversa, siamo stati bravi. È un altro passo in avanti che la squadra farà”.

Sul finale di campionato: “Dobbiamo guardare al presente, al futuro ci penserà la società come sempre. Abbiamo rimesso il Bologna a 9 punti, ma mancano ancora molti scontri diretti. Raggiungere il secondo posto sarebbe un risultato importante per la crescita della squadra, ma c’è anche una semifinale di Coppa Italia da giocare. Era importante tornare a vincere per non abituarsi a perdere”.

Sugli infortuni di Rabiot e Mckennie: “Ha una spalla lussata, ogni tanto gli esce. Rabiot ha un’infrazione sull’alluce. Vedremo, oggi era fondamentale vincere per iniziare a prepararsi per la sfida di Napoli“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui