Juventus, infortunio per Alcaraz: è emergenza a centrocampo

0

Non arrivano buone notizie in casa Juventus: infortunio anche per Carlos Alcaraz che rischia di stare fermo quasi per un mese. Andiamo ad analizzare la situazione del centrocampo bianconero e quello che potrebbe accadere all’argentino arrivato a gennaio in prestito. 

Juventus, Alcaraz si aggiunge all’infermeria: i dettagli sull’infortunio

Sicuramente Alcaraz si aspettava un maggiore minutaggio. Invece, Allegri l’ha chiamato in causa solamente dopo i tanti infortuni in quel reparto: prima di Rabiot e poi di McKennie. E pensare che il contratto con cui l’argentino era arrivato a Torino era molto chiaro: più giocherà e meno la Juventus pagherà. Con questo stop, che potrebbe essere fino ad un mese, diminuiscono notevolmente le possibilità di vedere il club bianconero riscattare l’ex Southampton.

Juventus, infortunio per Alcaraz: è emergenza a centrocampo

La Juventus ha comunicato così l’infortunio di Alcaraz: “Durante l’allenamento del 6 marzo ha accusato un problema muscolare alla coscia destra. Questa mattina è stato sottoposto presso il J|Medical ad esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione a carico del muscolo bicipite femorale. Tra 10 -15 giorni sarà rivalutato per definire con esattezza i tempi di recupero”. 

Juventus, secondo infortunio in carriera per Alcaraz

Come riportato da La Gazzetta dello Sport si teme uno stop di un mese in un reparto che è già minato da tante assenze. Infatti nel report dell’allenamento bianconero si legge che Rabiot ha lavorato ancora. Invece, McKennie oggi si è allenato in gruppo e quindi aumentano le possibilità di vederlo contro l’Atalanta.

Sarà un mese importante per la Juventus che dovrà confermare il suo secondo posto e dovrà farlo con qualche mancanza in un reparto che sembrava essere tornato su buoni livelli. L’infortunio di Alcaraz non è quindi sicuramente una buona notizia, soprattutto se consideriamo che in carriera l’argentino si è fermato solamente una volta, saltando 27 giorni, con il Racing nel 2021. Non un grande inizio della sua carriera in bianconero.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui