Juventus, infortunio per Chiesa in allenamento: le sue condizioni

0

Momento delicato per il mondo bianconero. Nonostante il rocambolesco ritorno alla vittoria contro il Frosinone nello scorso turno di campionato, per mister Allegri continuano ad arrivare notizie spiacevoli dall’infermeria. Dopo aver fatto i conti con gli stop di Rabiot e McKennie, adesso nella Juventus si registra un infortunio per Chiesa in allenamento: le sue condizioni preoccupano. Il numero 7, apparso peraltro non al top nelle ultime uscite, deve adesso fare i conti con una nuova problematica.

Lo sfortunato avvenimento si è verificato nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 28 febbraio. Nella seduta d’allenamento aperta al pubblico allo Juventus Training Center, Chiesa è stato vittima di una dolorosa botta alla caviglia destra in seguito ad un duro contrasto di gioco con Alex Sandro. L’esterno italiano è stato costretto non solo ad interrompere anzitempo la sua sessione, ma anche a lasciare il terreno di gioco zoppicando, scortato da due membri dello staff medico. Si accende di conseguenza l’allarme nella Juventus in vista della gara di campionato contro il Napoli.

Infortunio Chiesa, ansia per la Juventus: le sensazioni in vista del Napoli

Ansia per la Juventus in seguito all’infortunio di Chiesa. Il numero 7 bianconero ha subito una forte botta alla caviglia destra. Fatale in tal senso un contrasto di gioco con Alex Sandro. Lo staff medico è intervenuto prontamente per soccorrere il classe ’97, che tuttavia non è stato più in grado di proseguire la propria seduta d’allenamento. Tifosi e ambiente adesso restano in uno stato di forte preoccupazione. Le sensazioni in vista del Napoli e della 27^ giornata non sembrano infatti molto confortanti.

Dopo aver lamentato diversi acciacchi fisici durante le scorse settimane, a causa dei quali non era stato in grado di offrire il meglio del proprio repertorio, adesso Chiesa dovrà dunque fare i conti con questa ulteriore problematica. Dai primi aggiornamenti, come riferisce Sky Sport, si tenterà fino all’ultimo di recuperarlo in vista del Napoli, pur senza correre rischi eccessivi. Dietro l’infortunio, infatti, non dovrebbe celarsi alcun tipo di distorsione o frattura. Bisogna dunque capire se riuscirà o meno a smaltire il dolore dovuto alla botta alla caviglia.

Proprio a tale scopo, le condizioni di Chiesa saranno rivalutate giorno dopo giorno, a partire da domani. La Juventus per adesso resta con il fiato sospeso. Un’eventuale assenza del numero 7 priverebbe Allegri di una pedina fondamentale in attacco, oltre alle defezioni già certe di Rabiot e McKennie a centrocampo. Qualora dovesse alzare bandiera bianca, al Maradona contro il Napoli si ricomporrebbe la coppia d’attacco con protagonisti Vlahovic e Yildiz. A meno che il tecnico livornese non decida di rispolverare Milik, peraltro ex della gara, al posto del giovane turco ed al fianco del centravanti serbo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui