Juventus, infortunio Rabiot: altro problema a centrocampo per Allegri

0

Il mese di febbraio è quasi concluso, ma le emozioni all’interno dell’ambito rettangolo verde hanno già coinvolto intere schiere di appassionati. Dopo 26 turni della Serie A 2023/2024 si delinea sempre più chiaramente la classifica. Le strategie degli allenatori si concretizzano, talvolta riservando delle sorprese e in altri casi i moduli ben congeniati continuano ad essere un marchio di fabbrica. Se ci soffermiamo sui team che hanno meritato le prime quattro posizioni nella graduatoria della prima divisione, è inevitabile notare gli upgrade sbloccati dai protagonisti del campionato. Tuttavia oltre alla quantità dei goal firmati, a lasciare il segno è il percorso dei propri idoli calcistici. Nel corso della sfida tra Frosinone e Juventus, a vessare nuovamente il centrocampo del mister Allegri, è stato l’infortunio di Adrien Rabiot. Quali sono le sue condizioni attuali? Scopriamolo insieme.

Infortunio Rabiot, conseguenze per la Juventus di Allegri

Nella prima frazione della partita contro i Canarini avvenuto oggi, domenica 25 febbraio, il calciatore francese ha rimediato una grave contusione al piede. Tale sinistro è avvenuto dopo lo scontro col difensore Gleison Bremer. Il primo quesito dei supporters bianconeri, è il seguente: il ventotenne piemontese quando tornerà in campo? Per rispondere in modo netta a tale domanda, bisognerà aspettare gli esami strumentali previsti entro martedì 27 febbraio. Ma possiamo già avanzare le prime ipotesi: l’infortunio subito potrebbe impedirgli di prendere parte al match contro il Napoli.

Juventus, infortunio Rabiot: altro problema a centrocampo per Allegri

A tale proposito il mister Massimiliano Allegri ha fatto un bilancio sull’andamento della Juventus. Tenendo conto anche della spalla lussata del Weston McKennie, il centrocampo torinese sembrerebbe a rischio. Per l’ex Paris Saint-Germain il lasso di tempo tra l’ingresso all’interno dell’ambito rettangolo verde e la sostituzione con Alcaraz, è stato di 29’. Invece per il calciatore statunitense l’abbandono del campo è stata più insidioso: ha dovuto lasciarlo con l’aiuto del personale sanitario. Tale sinistro l’ha vessato proprio alla parte finale del confronto con i Ciociari. Per ovviare alle pesanti assenze Max potrebbe puntare sui giovani talenti presenti nella sua rosa: Miretti, Nonge e Nicolussi Caviglia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui