Juventus-Salernitana (1-1), Allegri: “Pensiamo a mercoledì”

0

La Juventus si rovina la classifica e pareggia contro la Salernitana per 1-1: per Allegri adesso arriva il difficile. Con l’attesa del risultato di Atalanta-Roma le cose si fanno difficili, quindi bisognerà attendere. Ecco le parole del tecnico bianconero alla fine del match. 

Allegri su Juventus-Salernitana (1-1): “I ragazzi oggi sono stati troppo frenetici”

La Juventus pareggia contro la Salernitana e ormai sembra affondare pian piano. Allegri ormai è sull’orlo del baratro, i giocatori sono confusi e anche la sfortuna sembra aleggiare sulla squadra bianconera. Il gol di Pierozzi nel primo tempo è come un cazzotto violento, forse l’ennesimo, e serve il gol di Rabiot al 91′ a pareggiare i conti. 

Con la vittoria dell’Atalanta adesso la Juventus e qualificata alla prossima Champions League, ma non sembra esserci un buon stato d’animo nello spogliatoio. Ecco le parole del mister, prima del risultato di questa sera da Bergamo.

Sulla prestazione il tecnico ha affermato: “Deluso? I ragazzi sono partiti bene come a Roma, ma non abbiamo finalizzato. Ci siamo innervositi e oggi dovevamo avere solo pazienza. Bisognava stare attenti sulle palle inattive e oggi abbiamo difeso molto bene. Abbiamo avuto molte occasioni per fare gol, ma ci dobbiamo portare a casa questo pari. Prepareremo adesso la finale“.

Sulla preparazione: “Innanzitutto, dobbiamo crederci. Dobbiamo recuperare e poi andremo a Roma“.

Sulla finale a Roma: “La finale sarà una partita diversa e giocheremo contro una squadra forte. Oggi è stata principalmente una questione psicologica, perché la frenesia ci ha portato a commettere molti errori. Nel secondo tempo abbiamo avuto pazienza e velocità“. Poi aggiunge sul confronto tra le due squadre finaliste: “Bisogna prepararla. La finale è contro una squadra che è cresciuta e che ha acquisito una dimensione europea“.

Allegri ha commentato la Juve del girone di ritorno: “Quando giochi queste partite che sulla carta sembrano facili, c’è bisogno di equilibrio. Anche se non trovi gol, non dobbiamo subirlo. Dovevamo stare attenti sulle palle inattive“.

Ha concluso parlando del futuro e degli obbiettivi: “Ripeto: abbiate pazienza perché mancano pochi giorni. In questo momento non so niente e sono concentrato sulle partite rimanenti. Abbiamo una finale e siamo dentro la possibilità di entrare in Champions. Credo che la Juventus dovesse entrare in Champions e sarebbe il tredicesimo anno, se non fosse per l’anno scorso. Ci sono state tante squadre che sono state fuori e hanno rinnovato con i settori giovanili“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui