Juventus, tutt’altro che Allegri: silenzio social dopo la sconfitta contro la Lazio

0

Il silenzio a volte fa rumore, tanto rumore. È questo quello che sta accadendo in casa Juventus con un silenzio sui social durato dalla sconfitta dell’Olimpico fino al matchday per la partita valida per la semifinale di Coppa Italia.

Juventus, silenzio social durante Pasqua: il motivo

I tifosi bianconeri l’hanno subito notato. Dopo il full-time di Lazio-Juventus, mentre i social ribollivano di rabbia nei confronti di Allegri e della sua squadra, Twitter e Instagram dei canali ufficiali hanno preferito la via del silenzio. Nessun post pubblicato sui social del club di Torino fatta ad eccezione per il Goal Of The Day di Sami Khedira.

Juventus, tutt'altro che Allegri: silenzio social dopo la sconfitta contro la Lazio

Un silenzio social che riflette bene quello che si sta vivendo in casa Juventus. Allegri non ha parlato alla vigilia del match di Coppa Italia a causa dei tanti impegni ravvicinati: un momento di crisi da cui i bianconeri vogliono uscire il prima possibile anche se sui social viene chiesta solo una cosa alla società. L’esonero del tecnico toscano.

Il post con cui è stato pubblicato il risultato finale del match dell’Olimpico ha generato più commenti che like. Tutti molto simili attorno al tema dell’Allegri Out. Forse anche per questo i canali social della Juventus hanno preferito il silenzio. Non aumentare un malumore diffuso. Spesso in questi anni i bianconeri si sono trovati a vivere questi momenti difficili a cui seguivano giorni con la foto del gruppo e la scritta: “Ripartiamo”.

Questo silenzio fa ancora più rumore se pensiamo al periodo vissuto da milioni di tifosi: la Pasqua. Nemmeno un augurio da parte del club. Bocche cucite e testa proiettata solo al raggiungimento della finale di Coppa Italia contro la Lazio che ha già messo in difficoltà i bianconeri.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui