Juventus-Villarreal (0-3), Allegri: “Non ce l’avevo con nessuno”

0
conferenza Juventus Villarreal Allegri

Ennesima figuraccia europea per la Juventus che sbatte contro il muro Villarreal perdendo per 0-3 davanti al suo pubblico. Gli uomini di Massimiliano Allegri avevano approcciato in maniera positiva la faccenda nel primo tempo sfiorando più volte il vantaggio. Tuttavia, la traversa colpita da Dušan Vlahović svilisce la foga bianconera. Infatti, la Vecchia Signora durante la seconda frazione ha operato uno sterile possesso palla al limite dell’aria di rigore amarilla. A causare un risultato così netto un harakiri generale e un effetto domino di errori generato dal calcio di rigore causato da Daniele Rugani e trasformato da Gerard Moreno al 78′. Psicodramma consumato nei seguenti quattordici minuti, con gli iberici capaci di trovare la via del gol per ben due volte. Prima con Pau Torres e durante il recupero con Arnaut Danjuma ancora dagli 11 metri. Amarezza nell’ambiente e sensazioni di ennesima disperata rivoluzione tra luglio e agosto. Comunque, il tecnico livornese si è cosi espresso ai microfoni di Prime Video.

Massimiliano Allegri su Juventus-Villarreal: “Fatto bene per 75 minuti.”

Prestandosi alle domande di Alessia Tarquinio, il mister toscano ha parlato così: “La rigiocherei come hanno fatto i ragazzi, abbiamo avuto occasioni nel primo tempo. Tuttavia, durante il secondo tempo loro si son messi dietro e solo un episodio come è successo la poteva sbloccare, in Champions capita spesso. Bisogna accettare una sconfitta brutta e che dispiace ma non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. 

Massimiliano Allegri ha rivolto qualche frase ingiuriosa al triplice fischio di Juventus-Villarreal e così ha commentato: “Lasciamo perdere, non servono a niente le polemiche, non ce l’avevo con nessuno. Faccio i complimenti a Unay Emery. La squadra ha fatto una bella partita e siamo molto dispiaciuti, ma il calcio è anche questo. Non ce l’avevo con l’arbitro, voglio parlare solo di calcio” ha concluso stizzito. 

E ancora il mister è stato posto alle questioni di Clarence Seedorf rispondendo così: “Si son messi in 9 dietro la linea della palla, la loro intenzione era quella di portare la partita ai supplementari o sfruttare l’episodio che c’è stato e noi siamo stati un po’ ingenui sull’episodio e abbiamo perso la bussola.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui