Juventus, Yildiz: un talento da prima squadra?

0
Yildiz

Le prestazioni di Kenan Yildiz sono ormai sotto gli occhi di tutti e la Juventus segue con interesse e curiosità il rendimento del centrocampista classe ’05. Con la Primavera 1 della Vecchia Signora il talento turco sta già mostrando le sue doti e un potenziale enorme. Ma potrebbe essere già pronto per un’opportunità in prima squadra? Se lo domandano Allegri e società che, intanto, si godono le gesta del 17enne.

Kenan Yildiz: la nuova scommessa della Juventus

Nato il 4 Maggio 2005 a Regensburg da madre tedesca e padre turco, ha optato per la cittadinanza turca, avendo esordito con la Turchia U17 (con la quale vanta 3 gol in 10 presenze). Attualmente è arrivata la chiamata dell’U21, con cui non ha ancora avuto modo di giocare.

Arrivato a Torino il 12 Luglio 2022 dal Bayern Monaco, è subito stato inserito nell’under 19 della Juventus, mettendo in mostra notevoli qualità. Su di lui c’erano ottime sensazioni, trasformatesi in aspettative concrete che, fino a questo momento, non sta deludendo.

Juventus, Yildiz: un talento da prima squadra?

Di ruolo trequartista, grazie alla sua velocità e all’ottimo piede, può giocare tranquillamente come ala, sia destra che sinistra, riesce ad adattarsi ai diversi moduli ed è in grado di dare un supporto sia in fase offensiva che difensiva. Una propensione al gol invidiabile, sia per l’età che per il ruolo che ricopre. Da inizio stagione può contare nove presenze e sei gol, il tutto impreziosito da quattro assist. In diverse occasioni ha lasciato il segno subentrando dalla panchina, come accaduto nel Derby della Mole contro il Torino, con una vittoria in rimonta quasi insperata, dal 3-1 al 3-4. Protagonista assoluto con due sigilli (tra cui quello decisivo) entrando a partita in corso.

Può approdare in prima squadra?

Il numero 19 della Juventus Primavera 1 ha già dimostrato molto e l’approdo in prima squadra non è nemmeno così azzardato. Forse, però, vista la delicata stagione che sta vivendo la Juventus di Allegri, sarebbe meglio inserirlo gradualmente, dandogli comunque fiducia e minutaggio, come fatto – in passato – con Miretti e – di recente – con Illing-Junior.

Una cosa è certa, Kenan Yildiz è un talento da custodire e formare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui