Juventus, Kenan Yildiz: è nata una stella alla Dacia Arena

0

Riprendendo la citazione di Massimo Callegari “è nata una stella all’Etihad”, usata per commentare la rete di Kylian Mbappé segnata con il Monaco contro il Manchester City in Champions League, possiamo dire per la Juventus: “Kenan Yildiz, è nata una stella alla Dacia Arena”.

Forse è troppo presto ma quello che è successo durante Udinese-Juventus, prima partita della stagione ci ha mostrato che ci sono tutti i presupposti per sentire, in futuro, il nome del turco. La scelta di Allegri basta per comprendere il talento di questo ragazzo classe 2005: fare esordire alla prima gara stagionale è più che un segno; vuole dire che sei un predestinato.

Juventus: Kenan Yildiz, dalle giovanili alla prima squadra in un anno

Kenan Yildiz è arrivato l’anno scorso alla Juventus dalle giovanili del Bayern Monaco. Tempo un anno e ha impressionato tutti, scalando le gerarchie: Juventus Primavera, Juventus Next Gen e adesso prima squadra. Ha convinto durante il pre-campionato in America e Allegri l’ha premiato convocandolo e facendolo esordire subito. Una data che non dimenticherà, una data che non dimenticheranno nemmeno i tifosi bianconeri.

In questa stagione molto probabilmente continuerà ad essere convocato in prima squadra quando mister Brambilla non lo richiederà per la Serie C, dove sarà un titolare fisso. D’altronde il guizzo che ha avuto in quei 5 minuti fa capire molto: croqueta e tunnel ad un avversario, niente di diverso da quello che gli appassionati del Campionato Primavera gli hanno visto fare nella passata stagione.

Il sesto giovane ad esordire con la Juve di Allegri: il tecnico disprezzato per non “saperci fare” con i ragazzi. A parlare sono i fatti e la stagione che Yildiz e Huijsen potrebbero compiere, sarà in grado di zittire molti tifosi.

Ai posteri l’ardua sentenza, o forse no. Per Kenan non ci sarà bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui