Koopmeiners-gol: un’arma anti-Verona

0

Proprio come la scorsa stagione, la sfida tra Verona e Atalanta è stata una gara molto combattuta. Tecnica, tattica e tanta fisicità. E, come successo anche la scorsa stagione, alla fine è stata una conclusione violenta di Teun Koopmeiners a trovare la via del gol vittoria. Un sinistro arrivato dopo un errore a centrocampo del Verona. Moltissimo spazio lasciato libero, senza nessuno a contestare la palla e che ha permesso al centrocampista olandese di arrivare in zona comoda per tirare a rete. Il gol ha così sbloccato la partita e l’ha resa ancora più accesa, visto che il vantaggio è arrivato ad inizio ripresa. Fortunatamente per Gasp e i suoi, la reazione dell’Hellas si è infranta tutta sulla traversa colpita da Lazovic poco dopo.

Koopmeiners-gol: un'arma anti-Verona
La gioia di Teun Koopmeiners dopo aver segnato il gol decisivo per portare i tre punti a casa. Per lui, Verona, sta diventando una regola.

Koopmeiners: il sinistro da gol di un mediano atipico

Arrivato lo scorso anno come un rinforzo per la linea mediana dell’Atalanta, Koopmeiners si è dimostrato molto più prezioso di così. Fin da subito dinamismo, intelligenza calcistica e tecnica lo hanno portato ad essere un titolare insostituibile per Gian Piero Gasperini. Naturalmente l’olandese è molto forte in fase di interdizione e di copertura. Semplicemente non si limita al compitino svolto. Non è un caso vedergli reggere un intero reparto da solo, facendo da diga a centrocampo e gestendo le ripartenze orobiche. E poi ha questo vizietto del gol che non dispiace mai: 5 reti in 46 partite da quando è all’Atalanta. Per una squadra piena di calciatori pericolosi sotto porta, non è male aggiungere una bocca da fuoco da lontano insieme a Ruslan Malinovskyi. A Bergamo sono estremamente contenti del suo arrivo e del suo rendimento, sperando che possa ritornare alla costanza del gol che Koopmeiners aveva in Olanda. Con 43 reti ufficiali in 154 gare con la maglia dell’AZ Alkmaar, Koopmeiners aveva la media di una rete ogni 3/4 partite. Questo si che sarebbe un cannone inarrestabile a centrocampo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui