Lautaro Martinéz: finalmente leader di questa Inter

0

Con i suoi 15 gol in 30 partite stagionali, conditi anche da ben 7 assist, Lautaro Martinéz è diventato sempre di più il trascinatore di questa Inter. L’attaccante classe 1997 sta diventando il perno principale dell’attacco nerazzurro, che oltre ai gol, fornisce anche un apporto tecnico-tattico importante alla squadra.

Lautaro Martinéz: ecco perchè è importante per l’Inter

L’argentino è una seconda punta in grado sia di segnare ma soprattutto di legare il gioco con la squadra. Il campione del mondo possiede dinamismo, velocità e agilità. A dispetto dei solo 174 centimetri, Lautaro Martinéz dispone di una notevole forza fisica e un’ottima elevazione, che gli ha permesso di segnare diversi gol di testa in carriera. Viene soprannominato El Toro per le doti agonistiche e il carisma in campo.

Lautaro e l’intesa con Dzeko

Nonostante possa agire anche da prima punta, Lautaro rende meglio quando supporta un’altra punta. Il centravanti in questione è un attaccante con caratteristiche diverse da quelle dell’argentino. Prima con Lukaku e con Dzeko poi, l’ex Rivel Plate ha supportato con ottimi risultati prime punte d’area dotate di grande fisicità e finalizzazione. Simone Inzaghi ha trovato in Dzeko e Lautaro Martinéz una coppia d’attacco complementare, dove uno tira fuori il meglio dall’altro. Inoltre, la coppia in questione è la principale fonte di gol e soprattutto di leadership della squadra.

Lautaro Martinéz: finalmente leader di questa Inter

I numeri di Lautaro Martinéz con l’Inter

I numeri dell’argentino finora sono decisamente incoraggianti:

  • in Serie A: 21 presenze, 12 reti e 4 assist
  • in Champions League: 6 presenze, 1 gol e 2 assist
  • in Coppa Italia e Supercoppa italiana: 3 presenze, 2 gol e 1 assist.

Numeri che fanno felici fantallenatori e tifosi, che puntano sulla grande annata del Toro per consolidare il secondo posto in classifica e soprattutto, cercare di strappare il pass per arrivare ai quarti di finale di Champions League. I nerazzurri affronteranno il Porto agli ottavi di finale. Inoltre, gli uomini di Simone Inzaghi sognano anche la seconda Coppa Italia consecutiva. In semifinale l’avversario sarà la Juventus.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui