Lazaro al Torino con la formula del prestito

0

Valentino Lazaro è molto vicino a vestire la maglia del Torino. L’esterno austriaco era appena tornato all’Inter dopo una serie di prestiti, ed è nuovamente pronto a fare le valigie. Nonostante il buon precampionato sotto la guida di Simone Inzaghi, i nerazzurri hanno deciso di non puntare su di lui.

Lazaro passa al Torino in prestito con diritto di riscatto

Lazaro in prestito con diritto di riscatto al Torino. Così Juric avrà finalmente il rinforzo richiesto sulla fascia, dopo l’addio di Ansaldi. Il terzino austriaco può giocare su entrambe le fasce, anche se predilige la corsia destra. Il club granata ha perfezionato l’operazione sulla base di un prestito, con opzione di riscatto nel 2023. 

Lazaro è arrivato all’Inter nel 2019, per 22 milioni di euro più bonus, fortemente voluto dal tecnico Antonio Conte. Ma dopo appena sei presenze nella prima parte di stagione è stato ceduto in prestito al Newcastle. Tornato in nerazzurro, nella stagione successiva ha firmato nuovamente in prestito per il Borussia Monchengladbach. Terminata positivamente la stagione 20/21 in Germania, dove l’Interl’aveva pescato tre anni fa con la maglia dell’Hertha Berlino, Lazaro viene ceduto in prestito al Benfica

Lazaro per il modulo di Ivan Juric è perfetto, inizialmente parte come alternativa a Singo. Però proprio il giovane esterno è finito nelle mire di diversi top club, tra cui proprio l’Inter. Il club nerazzurro affonderebbe il colpo solo nel caso di una cessione di Dumfries. Chissà se il passaggio di Lazaro al Torino non possa essere da apripista per un futuro accordo per il passaggio di Singo in nerazzurro. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui