Lazio-Bayern Monaco (1-0), Sarri: «Al ritorno saremo all’inferno»

0

La Lazio ha la meglio sul Bayern Monaco in un Olimpico che fa da cornice a una partita molto combattuta, ma che si è tradotta in un’impresa per mister Sarri. Il tecnico biancoceleste ha parlato nel finale di partita e ha analizzato la prestazione dei suoi uomini contro una delle squadre più forti d’Europa. 

Sarri su Lazio-Bayern Monaco (1-0): «Vinto contro una delle più forti d’Europa»

All’Olimpico il Bayern Monaco cade per 1-0 inaspettatamente contro una super Lazio. Il rigore di Immobile -causato da un fallo da rosso diretto per Upamecano- porta in vantaggio nel secondo tempo la squadra di Sarri. Qualche occasione sprecata, ma è un buon risultato in vista della sfida all’Allianz Arena del 5 marzo. Se per la Lazio è un momento in cui festeggiare, invece per il Bayern Monaco si apre una crisi profonda. Si deciderà tutto nel match di ritorno. 

In volto non si nota, ma il viso di Sarri si alterna. Da una parte la felicità per il risultato, mentre c’è dispiacere per alcune occasioni sprecate: «Ma non lo so se è una vittoria della tattica. Di sicuro è stata una vittoria di sofferenza e una vittoria di squadra. Abbiamo vinto contro una delle squadre più forti d’Europa. Dispiace per il finale dove potevamo chiuderla con un risultato ampio, visto che ci hanno permesso più del previsto». 

I fattori determinanti di questa vittoria sono per Sarri: «La compattezza della difesa e lo spirito di tutta la squadra. Ci siamo mossi con un cervello solo, abbiamo fatto qualcosa di importante. Che ci sarebbero stati dei momenti di sofferenza lo sapevamo sin dall’inizio. Nell’ultimo quarto d’ora, o ultimi venti minuti, potevamo fare un punteggio più ampio». 

Sarri ha spiegato la tattica principale per fermare i tedeschi e la loro offensività: «Avevamo deciso di abbassare un attimo la linea di pressione e loro si sono abbassati anche più del previsto. Non allungare era concordato. Loro attaccano con parecchi giocatori e allora abbiamo deciso così, perché magari ne avremmo risentito e preso gol».

Nel finale elogia invece l’allenatore del Bayern Monaco, Thomas Tuchel. Oggi però una grande lezione di difesa da parte del tecnico biancoceleste che però non si sbilancia: «No,no. Lui (Tuchel) ha vinto più di me in carriera e sa benissimo cosa deve fare. Però sono una squadra forte e mi hanno impressionato i ragazzi in panchina. Hanno a disposizione parecchi giocatori molto forti. Mi ha impressionato Harry Kane. Noi siamo consapevoli di andare all’inferno per il ritorno. Laggiù sarà difficile».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui