Lazio-Bologna, la conferenza stampa di Inzaghi

0

L’allenatore della Lazio Filippo Inzaghi ha presentato ai microfoni della conferenza stampa il match di domani contro il Bologna. Sfida in programma alle 20:45 allo Stadio Olimpico. Dopo Mihajlovic, dunque, tocca al biancoceleste.

Lazio-Bologna, Inzaghi: “Col Dortmund cattivi e determinati”

Il tecnico ha fatto il punto della situazione dopo il successo di Champions League e ha fatto alcune considerazioni generali. “Mercoledì abbiamo giocato una grande gara, mentre tre giorni prima un’altra. È una questione di motivazioni, che per chi gioca alla Lazio non devono mai mancare. Con il Dortmund abbiamo giocato con cattiveria e determinazione. Turnover? Vedremo l’allenamento di oggi, ieri abbiamo fatto poco con quelli di martedì. L’importante è il recupero mentale, la testa ti fa fare grandi prestazioni. Reina l’ho voluto fortemente, è un portiere affidabile. Potrebbe giocare, farà rifiatare Strakosha nei momenti di bisogno. Akpa Akpro? È un giocatore arrivato in estate con grande umiltà. Ha lavorato ogni giorno al massimo per conquistarsi il posto. Uno che ha giocato in Champions può farlo anche domani. Contro il Bologna sarà una gara insidiosa, hanno raccolto meno di quanto meritato“.

Ci siamo incontrati tante volte con Mihajlovic. Dovremo fare la nostra partita con le caratteristiche di martedì. Dovremo aiutarci l’uno con l’altro. Martedì Luiz Felipe ha giocato dopo 35 giorni con un solo allenamento sulle gambe. Hoedt già conosceva il sistema e i compagni, con il Dortmund è entrato bene. Vavro sta ritrovando la condizione, ma sono tre giorni che non lo vedo per un problema intestinale. Giochiamo ogni tre giorni ed è bello, ma abbiamo bisogno di tutti per avere le rotazioni complete. Milinkovic? Ha preso una botta che l’ha costretto al cambio. Ieri non si è riuscito a allenare, oggi vedremo. Deciderò se schierarlo dall’inizio o a gara in corso. Dovremo anche valutare le condizioni di Pereira, Cataldi e Armini

“Non sottovaluteremo il campionato”

Non sottovaluteremo assolutamente il campionato. Sappiamo che le prestazioni in Champions passano da questo, in cui dobbiamo fare punti. Muriqi? Può giocare subito, in attacco ho la fortuna di avere tutti a disposizione. Muriqi e Caicedo martedì hanno aiutato moltissimo la squadra, è importante anche chi entra nel secondo tempo. Immobile e Correa sono stati straordinari, gli altri due lo stesso. Vedrò dall’allenamento di oggi, deciderò chi giocherà dall’inizio e chi giocherà poi solo dopo la seduta“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui