Lazio, ecco i tempi di recupero di Luis Alberto dopo l’infortunio

0

Nell’ultimo turno di campionato prima di Natale, la Lazio è tornata al successo, ma nonostante la vittoria la banda di Sarri è rientrata dalla Toscana con due pesanti infortuni: quelli di Immobile e Luis Alberto. 

Subito dopo il rientro dalla Spagna, ecco le visite per Luis Alberto. Il mago spagnolo, vero e proprio leader tecnico del centrocampo di Sarri ha riportato una lesione all’adduttore della coscia sinistra. 

Questo significa almeno 20 giorni di stop, con il concreto rischio di rientrare dunque verso la fine di Gennaio. La Lazio, che finora ha giocato una sola partita di campionato senza Luis Alberto, persa 2-1 a Salerno, deve dimostrare un salto di qualità. 

Lazio, ecco i tempi di recupero di Luis Alberto dopo l'infortunio

Senza le giocate del fuoriclasse biancoceleste infatti, spesso anche nel recente passato fa più fatica tutta la squadra a creare giocate decisive.

La speranza dei biancocelesti è poter recuperare Luis Alberto e Immobile in tempo per giocare le final four della Supercoppa in programma in Arabia Saudita dal 18 Gennaio. 

Lazio, ecco tutte le partite che dovrebbe saltare Luis Alberto

Con uno stop di circa 20 giorni, vista la lesione di medio basso grado riportata dalla mezzala offensiva spagnola, potrebbe saltare vari match di campionato. In queste tre settimane infatti, i biancocelesti devono giocare contro Frosinone, Udinese e Lecce

In mezzo a questi impegni sicuro il forfait anche nei quarti di finale di Coppa Italia contro la vincente tra Roma e Cremonese del 9 Gennaio.  

Lazio, ecco i tempi di recupero di Luis Alberto dopo l'infortunio

Ecco il comunicato dello staff medico dei biancocelesti:

“Lo staff medico della S.S. Lazio comunica che il calciatore Luis Alberto è stato sottoposto in data odierna a esami clinici e strumentali presso Paideia International Hospital. Gli accertamenti hanno evidenziato una lesione di basso/medio grado dell’adduttore della coscia sinistra, riportata nel corso della partita contro l’Empoli. 

Il calciatore ha già iniziato le cure specifiche del caso e verrà sottoposto a monitoraggio clinico quotidiano. Ulteriori esami strumentali verranno ripetuti nei prossimi giorni per quantificare i tempi di recupero”.

Anche Kamada via per la Coppa d’Asia, centrocampo in emergenza

Probabile emergenza a Gennaio a centrocampo in casa Lazio. Detto dello stop di Luis Alberto, c’è poi la situazione di Kamada. Il giapponese, sostituto naturale per caratteristiche dello spagnolo è, infatti, una delle stelle della nazionale del Paese del Sol Levante

In alcuni match, dunque, Sarri potrebbe avere poche possibilità da schierare in mediana. dovrebbero essere impiegati infatti Guendouzi e Vecino, il tutto a discapito della qualità.

Queste, per i biancocelesti dovrebbero essere partite più di attesa e contropiede che di gioco fatto di possesso palla. Infatti, sia il francese che l’uruguagio, sono bravi in fase di inserimento, ma meno qualitativi degli altri due interpreti del ruolo presenti in rosa. 

Lazio, ecco i tempi di recupero di Luis Alberto dopo l'infortunio

A Sarri la responsabilità di trovare un giusto compromesso. Con l’obiettivo di non perdere troppi punti in questo finale di girone d’andata/inizio girone di ritorno che potrebbe far scivolare i biancocelesti ancora più indietro in classifica. Il tutto in attesa del rientro del Mago.

Contro il Frosinone e contro l’Udinese invece Kamada può dare il proprio apporto. La coppia delle mezzali, dovrebbe dunque essere, quella formata dal francese e dal giapponese. Con Vecino pronto a subentrare nella ripresa e poi a prendersi il posto da titolare dopo aver risolto le problematiche interne. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui