Lazio-Inter, le formazioni ufficiali: Lautaro in panchina

0

La Lazio vuole dimenticare la scoppola subita a Bologna nell’ultimo turno di campionato e nel big match di stasera contro l’Inter vuole provare ad infliggere la prima sconfitta ai nerazzurri (di seguito le formazioni ufficiali). I biancocelesti hanno vinto solamente due delle ultime 10 partite di Serie A contro l’Inter: dalla stagione 2016/17, contro nessuna squadra le Aquile hanno ottenuto meno successi. Inoltre, dopo una serie di quattro vittorie consecutive in casa contro i nerazzurri, i biancocelesti hanno vinto solo due delle ultime sette gare interne. Tuttavia, all’ “Olimpico” è difficile per tutti: in campionato, la Lazio non perde da 16 partite consecutive in casa ed è dal 2002 che non fa meglio in Serie A. In quel caso i biancocelesti raggiunsero quota 22 gare interne di fila senza sconfitte.

L’Inter vuole mantenere l’imbattibilità in campionato e mantenere il passo del Napoli capolista. La squadra di Inzaghi, che finora non ha vinto solo contro Sampdoria e Atalanta (2-2 in entrambe le sfide), è una macchina da gol in questo avvio di campionato, con una media di tre reti a partita. E infatti, per la prima volta nella sua storia, l’Inter ha segnato almeno due gol in tutte le prime sette partite stagionali in campionato. Le 22 reti rappresentano il suo miglior risultato dal 1950/51, stagione in cui ha registrato il proprio record di gol all’ottava partita (25). Contro la Lazio, i nerazzurri potrebbero segnare il loro 250° gol in Serie A: nel massimo campionato, i biancocelesti ne ha subiti di più soltanto dalla Juventus (275).

Arbitra l’incontro Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, assistenti Perrotti e Palermo; quarto uomo Manganiello, al VAR c’è Mazzoleni mentre l’assistente VAR è Preti. Fischio d’inizio ore 20:45 allo stadio “Olimpico” di Roma.

Lazio-Inter, le formazioni ufficiali

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Patric, Hysaj; Milinkovic-Savic, Leiva, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro.

PANCHINA: Strakosha, Lazzari, Radu, Cataldi, Luis Alberto, Escalante, Vavro, Akpa Akpro, Zaccagni, Moro, Muriqi.

ALLENATORE: Maurizio Sarri.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Gagliardini, Dimarco; Dzeko, Perisic.

PANCHINA: Cordaz, Radu, Dumfries, Ranocchia, D’Ambrosio, Kolarov, Vecino, Calhanoglu, Lautaro, Correa, Satriano.

ALLENATORE: Simone Inzaghi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui