Lazio-Porto, le formazioni ufficiali: torna Immobile dal 1′

0

La Lazio è chiamata alla rimonta contro il Porto dopo la sconfitta nell’andata degli spareggi di Europa League (di seguito le formazioni ufficiali). I biancocelesti hanno perso 2-1 in Portogallo, subendo la rimonta con la doppietta di Toni Martínez dopo il vantaggio firmato da Zaccagni, l’uomo più in forma del momento per la squadra di Sarri. Alle Aquile servirà un gol di scarto per portare la sfida ai supplementari, mentre per ottenere la qualificazione serviranno due gol di scarto. Impresa non semplice ma la spinta dell’ “Olimpico” può essere un’arma in più per conquistare gli ottavi di finale. In Europa, la Lazio vanta 13 precedenti totali contro squadre portoghesi: bilancio di 7 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte.

Il Porto ha due risultati a disposizione per passare il turno. I lusitani sono arrivati agli spareggi dopo il terzo posto nel gruppo B di Champions League, chiudendo davanti al Milan e alle spalle dell’accoppiata Atlético Madrid-Liverpool. Il successo sui biancocelesti ha allungato a 13 gare la striscia di imbattibilità dei lusitani in tutte le competizioni. In campionato zero sconfitte in 23 partite, con 20 vittorie e appena 3 pareggi: un percorso quasi perfetto, con un vantaggio attuale di sei punti sullo Sporting Lisbona. Sono 37 le sfide del Porto contro squadre italiane: bilancio di 12 vittorie, 10 pareggi e 15 sconfitte. I Dragoni hanno già affrontato la Lazio in un doppio confronto: nella semifinale della Coppa Uefa 2002/03, vittoria dei portoghesi per 4-1 all’andata in casa e 0-0 al ritorno in trasferta.

Squadra arbitrale tutta tedesca: dirige Deniz Aytekin, assistenti Christian Dietz e Dominik Schaal; quarto uomo Martin Petersen, al VAR c’è Christian Dingert mentre l’assistente VAR è Bastian Dankert. Fischio d’inizio ore 18:45 allo stadio “Olimpico” di Roma.

Lazio-Porto, le formazioni ufficiali

LAZIO (4-3-3): 1 Strakosha; 77 Marušić, 3 Luiz Felipe, 4 Patric, 26 Radu; 21 Milinković-Savić, 6 Leiva, 10 Luis Alberto; 7 Felipe Anderson, 17 Immobile, 9 Pedro.

PANCHINA: 25 Reina, 41 Furlanetto, 8 Akpa-Akpro, 11 Cabral, 16 Kamenović, 18 Romero, 23 Hysaj, 27 Moro, 28 André Anderson, 32 Cataldi, 33 Acerbi, 88 Bašić.

ALLENATORE: Maurizio Sarri.

PORTO (4-4-2): 99 Diogo Costa; 28 Bruno Costa, 19 Mbemba, 3 Pepe, 12 Zaidu; 25 Otávio, 8 Uribe, 20 Vitinha, 11 Pepê; 9 Taremi, 29 Martinez.

PANCHINA: 1 Marchesín, 2 Cardoso, 5 Marcano, 10 F. Conceição, 13 Galeno, 16 Grujić, 23 João Mário, 30 Evanilson, 35 Semedo, 46 Eustaquio, 50 Vieira, 70 Borges.

ALLENATORE: Sérgio Conceição.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui