Lazio-Torino, le formazioni ufficiali: Immobile contro Belotti

0

In piena corsa per un posto in Europa, la Lazio vuole confermare il periodo positivo di risultati ma questa sera avrà di fronte un Torino reduce dal buon pareggio contro il Milan (di seguito le formazioni ufficiali). Le contendenti odierne hanno pareggiato negli ultimi due incontri di Serie A e non impattano in tre gare di fila nel massimo torneo dal 1977. Inoltre, dopo il pareggio nel match d’andata, potrebbero concludere in parità entrambe le gare di uno stesso campionato per la prima volta dalla stagione 2007/08. La Lazio è la squadra che ha la miglior differenza reti nel girone di ritorno di questo campionato: 12, grazie ai 25 gol fatti (secondo miglior attacco dietro al Sassuolo, 28) e ai 13 subiti.

Il Torino cerca il terzo risultato utile consecutivo e punta a chiudere il campionato nella parte sinistra della classifica. Nelle 17 sfide di Serie A giocate in casa della Lazio nell’era dei tre punti a vittoria, i granata hanno vinto una sola volta (1-3 l’11 dicembre 2017). Nove pareggi e sette vittorie biancocelesti completano il quadro. Nelle ultime 10 giornate di campionato i piemontesi hanno vinto una sola volta (1-0 con la Salernitana), pareggiando in cinque partite. In questo parziale non hanno mai segnato più di un gol nel singolo match. L’ultima partita con almeno due reti, infatti, risale al 15 gennaio contro la Sampdoria. Il Toro, tuttavia, vanta buoni numeri a livello difensivo in questa stagione: è solo la seconda volta nell’era dei tre punti a vittoria che subisce 30 o meno gol nelle prime 31 partite di un campionato di Serie A.

Arbitro dell’incontro è Alessandro Prontera della sezione di Bologna, assistenti Preti e Bindoni; quarto uomo Massimi, al VAR c’è Aureliano mentre l’assistente VAR è Paganessi. Fischio d’inizio ore 20:45 allo stadio “Olimpico” di Roma.

Lazio-Torino, le formazioni ufficiali

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

PANCHINA: Reina, Adamonis, Luiz Felipe, Cabral, Kamenovic, Romero, Hysaj, Radu, Moro, Cataldi, Basic.

ALLENATORE: Maurizio Sarri.

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Bremer, Rodriguez; Aina, Lukic, Ricci, Vojvoda; Pobega, Brekalo; Belotti.

PANCHINA: Milinkovic-Savic, Gemello, Zima, Pjaca, Ansaldi, Singo, Stojkovic, Sanabria, Seck, Pellegri, Linetty, Buongiorno.

ALLENATORE: Ivan Juric.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui