Le pagelle di Atalanta-Lecce (1-0): la decide Lookman!

0

Riportiamo le pagelle del match tra Atalanta e Lecce. Al Gewiss Stadium i bergamaschi ottengono tre punti fondamentali, nonostante le difficoltà, per rimanere in corsa per un posto in Champions League. Tra i ragazzi di Gasperinida sottolineare le prestazioni positive di Mario Pasalic e Ademola Lookman. Unica nota stonata, l’ennesimo, infortunio in difesa, questa volta è Scalvini a fermarsi durante il riscaldamento. Per il Lecce di D’aversa l’ennesima ottima prestazione, manca solo il goal, pesano gli errori di Krstovic sotto porta.

Le pagelle di Atalanta-Lecce

Prima di analizzare le pagelle di giocatori e allenatori di Atalanta e Lecce, ecco il voto del direttore di gara.

Arbitro: Manganiello 6 – Gestisce bene la gara, mancano alcuni cartellini abbastanza palesi come quello su Rafia. 

Pagelle Atalanta 

Carnesecchi 6 – Non viene praticamente mai chiamato in causa, insicuro su qualche uscita alta nel secondo tempo. 

Kolasinac 6,5 – Il giocatore che trasmette più sicurezza del reparto, non commette errori e in una partita come questa basta e avanza. 

De Roon 5,5 – Viene ancora una volta adattato a causa delle tantissime assenze, si perde Krstovic e Piccoli in due occasioni.

Djimsiti 6 – Anche lui commette qualche errore di troppo quando viene puntato, sempre propositivo nel proporsi in avanti come soluzione offensiva. 

Zappacosta 5 – Il peggiore della Dea. In fase difensiva va sempre in difficoltà contro Strefezza, quando si tratta di puntare sembra ingolfato e commette errori tecnici (64′ Zortea 6 – Ingresso positivo, si rende pericoloso con qualche discesa palla al piede). 

Ederson 6,5 – Uomo ovunque dei suoi, dalla scorsa stagione ha avuto una crescita spaventosa per quanto riguarda le distanze in campo e le varie letture del gioco. 

Pasalic 6,5 – Sostituto last minute di Scalvini, ci mette un pochino ad entrare in partita ma quando lo fa i suoi inserimenti mettono puntualmente in difficoltà i salentini. 

Ruggeri 6 – A differenza di Zappacosta soffre quasi niente in fase difensiva, si limita solo a quello perché in avanti non si vede praticamente mai (92′ Holm s.v.).

Koopmeiners 6,5 – Come sempre la sua posizione mette in difficoltà le due linee avversarie, si muove tanto e connette tutti i giocatori dell’Atalanta fra di loro (83′ Adopo s.v.).

Scamacca 6,5 – Rientra da titolare e deve, come giusto che sia, ritrovare ancora la miglior condizione possibile, ha il merito di fornire l’assist per il goal di Lookman (64′ Muriel 6 – Prova alcune delle sue giocate che fanno infiammare il Gewiss). 

Lookman 7 – Come sempre il campione risolve le partite più complicate. Il nigeriano segna un goal pesantissimo prima di partire per la coppa d’Africa (92′ Miranchuk s.v.).

Allenatore: Gasperini 6,5 – Nonostante le tantissime assenze nel reparto difensivo riesce a portare a casa la porta imbattuta. Rimane perfettamente in linea con gli obbiettivi stagionali. 

Pagelle Lecce

Falcone 6 – Nel primo tempo regala quasi un goal con un’uscita folle, per il resto si fa sempre trovare pronto quando i bergamaschi tirano in porta. 

Gendrey 6 – Corre tanto e offre sempre una soluzione interessante sulla corsia destra, esce completamente scarico (83′ Venuti s.v.). 

Baschirotto 6,5 – Prestazione di altissimo livello del centrale dei salentini, finalmente stiamo rivedendo lo splendido centrale che abbiamo visto la scorsa stagione.

Touba 6 – L’algerino nasce da terzino e oggi viene adattato da centrale, nel primo tempo salva un goal già fatto con un grande intervento in scivolata. 

Gallo 6 – Tantissima qualità in una partita ad alta intensità, quando spinge si rende sempre pericoloso con i suoi cross. 

Kaba 6,5 – Tanta lotta e tanta corsa contro il centrocampo della Dea, lui e Ramadani tengono botta alla grandissima in quel di Bergamo.

Ramadani 6,5 – Sembra che ci siano due Ramadani nel campo, è sempre pronto a raddoppiare per aiutare i compagni ed è il primo a proporsi in avanti quando parte il contropiede.

Rafia 6 – Fa di tutto per farsi ammonire ma Mangianiello, inspiegabilmente, puntualmente lo grazia (72′ Gonzalez 6 – Entra per dare nuova linfa al centrocampo).

Strefezza 5,5 – Inizia bene mettendo in difficoltà Zappacosta, piano piano si spegne e non riesce più a rientrare in partita (83′ Listkowski s.v.). 

Krstovic 5 – Si muove tanto e fa lavoro sporco per la squadra, pesa tantissimo l’errore a tu per con Carnesecchi nel secondo tempo (77′ Piccoli s.v.).

Oudin 6 – Dal suo mancino nascono le azioni più pericolose dei salentini, prova a rendersi pericoloso anche da calcio piazzato.

Allenatore: D’aversa 6,5 – Il suo Lecce è sempre un avversario ostico da incontrare, anche oggi mette in difficoltà un’altra big del nostro campionato. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui