Le pagelle di Atalanta-Napoli (1-2): Mazzarri, che impatto!

0
Le pagelle di Atalanta-Napoli (1-2): Mazzarri, che impatto!

Ecco le pagelle della sfida del Gewiss Stadium, Atalanta-Napoli, terminata con il risultato di 1-2. La partita, secondo i pronostici iniziali attesa come molto divertente, non ha deluso le attese con varie occasioni da rete da entrambe le parti, e forse poco equilibrio dato da molte assenze. Buona la prima sfida del Mazzarri-bis dunque, con il Napoli che esce da Bergamo con 3 punti fondamentali e un’1-2 che scaccia la crisi dando nuova linfa a tutto l’ambiente. 

Le pagelle di Atalanta-Napoli

Prima di mettere le pagelle ai protagonisti in campo di Atalanta-Napoli, diamo una valutazione all’operato del direttore di gara di questo big match tra due grandi realtà del nostro calcio.

Arbitro: Maurizio Mariani 6 – Il direttore di gara della sezione di Aprilia, dirige la gara con sicurezza. Non sbaglia chiamate, è ammonisce tenendo sotto controllo la gara. 

Pagelle Atalanta

Carnesecchi 5 – Può far poco sul gol di Kvaratskhelia, ma ha comunque le sue responsabilità. Non guida bene la linea difensiva in alcune situazioni su palla inattiva o cross dalla fascia, come anche in occasione del gol annullato a Rrahmani. Errore gravissimo poi in occasione dell’1-2 del Napoli con un rinvio sbagliato. Dunque è lui il peggiore in campo delle pagelle di Atalanta-Napoli.

Scalvini 5,5 – Non benissimo a livello difensivo, sbaglia due marcature che costano 2 gol subiti alla Dea, uno per sua fortuna annullato dal VAR. Mezzo voto in più per il salvataggio decisivo allo scadere del primo tempo, che salva i bergamaschi dallo 0-2. 

Djimsiti 5,5 – Non benissimo, prende un giallo ingenuo e la sensazione è che gli avanti del Napoli riescano a metterlo in difficoltà con facilità nel primo tempo. Meglio nella ripresa dove gestisce bene sia Raspadori sia Osimhen. 

Kolasinac 5,5 – Come i compagni di reparto gioca una partita complessa, sbaglia, rimedia, ma non da mai la sensazione di avere la situazione sotto controllo. Insufficiente in questa gara il bosniaco (76` Bonfanti 6 – Non particolarmente in evidenza, il giovanissimo comunque regge bene gli attacchi dei partenopei, e può veramente poco sul gol subito da Elmas).

Zappacosta 6 – Comincia la gara spingendo meno del solito sulla fascia destra, per l’atteggiamento remissivo in avvio di gara dei suoi. Si fa male alla caviglia alla mezz’ora ed è costretto al cambio (32`Hateboer 5,5 – Entra e la Dea subisce gol da palla inattiva, annullato per fuorigioco. Poco dopo l’Atalanta subisce una nuova rete, questa volta buona e va in svantaggio. Dalla sua parte ha un cliente difficile come Kvaratskhelia che gli fa vivere una serata complessa. Buona in compenso la partecipazione offensiva con ottimi cross, ma non basta a salvarlo dall’insufficienza). 

Koopmeiners 6 – Recuperato all’ultimo e schierato titolare da Gasperini gioca una buona partita. Va vicino al gol del pareggio nel recupero del primo tempo, e ci prova sempre con qualità. L’intensità però non lo aiuta e deve uscire poco dopo l’inizio della ripresa. 

Ederson 6 – Poco pressing, poca precisione, follia nel finale del primo tempo che per poco condanna allo 0-2 la Dea. Il brasiliano, spesso decisivo in questo inizio di stagione vive una serata negativa nel primo tempo, ma cresce nella ripresa con tanti recuperi preziosi. Prova sufficiente nel complesso. 

Bakker 5 – Non bene l’olandese in una delle poche prove di fiducia concesse fin qui da Gasperini. Dalle sue parti Di Lorenzo arriva spesso al cross con facilità, come in occasione del gol di Kvaratskhelia. Il mister lo lascia all’intervallo lo lascia negli spogliatoi, ancora bocciato (46`Ruggeri 6,5 – Ottima prova dell’esterno azzurro che garantisce spinta e qualità sulla fascia sinistra della Dea. Buoni cross e varie sovrapposizioni offensive che danno manforte alla manovra avvolgente nella ripresa). 

Pasalic 5,5 – Il croato è inconcludente, non riesce ad incidere e in mezzo al campo mette poca qualità, finendo sovrastato dai centrocampisti partenopei. Meglio nella ripresa dove gioca con più cattiveria trovando anche il gol del 2-1 annullato però per fuorigioco. 

De Ketelaere 6,5 – Non gioca male, le ripartenze della Dea nella prima frazione passano dai suoi piedi, come l’assist per il pareggio firmato dal compagno di reparto odierno. Buona prova del belga (84′ Muriel 5,5 – Non riesce ad incidere nei pochi minuti che Gasperini gli concede, ha una grande chance in area, ma non la concretizza).

Lookman 6,5 – Scelto da Gasperini dal 1′, non riesce ad incidere sulla gara nella prima frazione, nella ripresa però sovrasta Rrahmani e trova il gol del pareggio che dà nuova linfa alla Dea, ripagando la scelta del mister ed entrando di prepotenza nel match (Scamacca 6 – Grande escluso del match entra in campo solo alla fine sul punteggio di 1-2 per il Napoli. Come Muriel può far poco per impedire la sconfitta della Dea). 

Allenatore: Gian Piero Gasperini 5,5 – L’Atalanta sbaglia approccio nel primo tempo, soffre e va sotto rischiando anche di ritrovarsi sullo 0-2. Nella ripresa c’è una grande reazione, col gol del pareggio e la spinta per cercare di vincere la sfida, l’errore di Carnesecchi però condanna la Dea e Gasperini alla sconfitta.

Pagelle Napoli

Gollini 6,5 – Da ex gioca una grande partita, sempre pronto trova una risposta incredibile su Koopmeiners a fine primo tempo, sicuro poi in vari interventi dà sicurezza alla retroguardia. Può poco sul gol subito da Lookman all’inizio della ripresa. 

Di Lorenzo 6,5 – Buona gara del laterale azzurro e capitano dei partenopei. Annulla e sovrasta nel primo tempo Bakker, è tra i più attivi e pericolosi, e pennella sulla testa di Kvaratskhelia il pallone per il gol del vantaggio. 

Rrahmani 5,5 – Fatica veramente poco su Lookman e De Ketelaere, solo per una questione di centimetri si vede annullare un bel gol. Prova positiva quella del kosovaro nel primo tempo. La ripresa è invece da horror con un gol preso per sua responsabilità, poiché viene sovrastato di testa da Lookman su un cross abbastanza lento. Da rivedere. 

Natan 6 – Spende subito un fallo da ammonizione su De Ketelaere, e in generale soffre poco. Non irreprensibile anche lui sul gol, dove ha però meno colpe di Rrahmani, esce nel quarto d’ora finale. (78´Ostigard 6 – Messo dentro da Mazzarri al posto di Natan ammonito, non sbaglia nulla e aiuta i suoi a vincere una partita fondamentale).

Oliveira 6 – Il laterale uruguagio, titolare a sinistra dopo gli impegni col suo Uruguay. Gioca una buona partita, fino al 35′ quando ha una torsione innaturale del ginocchio che lo mette KO. L’impressione è che si tratti di un’infortunio serio che potrebbe tenerlo a lungo fuori dal terreno di gioco, auguri per un ritorno immediato (36′ Juan Jesus 6 – Gioca da terzino sinistro e non sfigura considerando che non è propriamente il suo ruolo, ha però qualche responsabilità sul gol subito, dato che il cross parte dal suo lato).

Anguissa 6,5 – Il camerunese si inserisce, pressa, lotta e corre. Rivitalizzato da Mazzarri sfodera un’ottima prestazione, sulla falsariga della scorsa stagione. 

Lobotka 6,5 – Buona gara del regista partenopeo, che riesce soprattutto nella prima frazione riesce a dare ritmo al Napoli. Nella ripresa i partenopei soffrono la pressione della Dea e anche lui cala un pò risentendone. Comunque prova positiva la sua. 

Zielinski 6 – Leggermente in ombra, sbaglia la battuta di alcuni piazzati e perde palloni banali, in maniera troppo facile. Non è al meglio e si sapeva, dunque prende comunque la sufficienza, stando però un gradino sotto rispetto ai compagni di reparto (78`Cajuste 6 – Buon apporto in fase di pressione e di impegno per il centrocampista. Riesce a dare fisicità al centrocampo partenopeo nel finale, che infatti soffre meno dopo l’uscita di Zielinski). 

Politano 6 – Si accende a sprazzi, buon’avio, poi però nella ripresa fatica abbastanza a trovare la giusta posizione. Prestazione sufficiente per l’esterno italiano, ma nulla di più (63′ Elmas 6,5 – Talismano del Napoli, entra ed è abilissimo a farsi trovare pronto come spesso gli capita, trovando il gol dell’1-2 sfruttando al meglio l’assist di Osimhen).

Raspadori 6,5 – Molto importante da centravanti, fa tanto movimento e si comporta spesso da falso nueve dando spazio agli inserimenti dei centrocampisti e degli esterni offensivi. Pennella il pallone dello 0-1 sulla testa di Rrhamani poi annullato per fuorigioco. Buona gara per Jack che poi cala nella ripresa fino al cambio (63′ Osimhen 6 – Partita non semplice al rientro dopo il lungo stop. Non la prende quasi mai, e l’impressione è che anche giustamente sia lontano da una forma accettabile, nonostante questo riesce a servire l’assist vincente a Elmas).

Kvaratskhelia 6,5 – Non benissimo il georgiano, spesso chiuso dall’Atalanta al momento decisivo. Ha però il merito di portare i suoi in vantaggio con un’ottimo inserimento ed un colpo di testa da centravanti puro. Peggio nella ripresa anche per via della grande aggressività dei padroni di casa. 

Allenatore: Walter Mazzarri 7 – Al ritorno nel Napoli dopo 10 anni riesce subito a ricompattare la squadra, incidendo in maniera ottimale sulla squadra. Tre punti fondamentali e un’ottimo inizio del Mazzarri-bis. L’uomo chiave di queste pagelle di Atalanta-Napoli è lui, che la vince anche con i cambi e un po’ di fortuna.  

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui