Le pagelle di Atalanta-Sassuolo (3-0): Bergamo sogna!

0

Riportiamo le pagelle del match tra Atalanta e Sassuolo. Al Gewiss Stadium i bergamaschi ottengono un’altra vittoria, questi tre punti sono fondamentali nella corsa per un posto alla Champions League. Per i nerazzurri, nonostante le tante assenze, la partita è quasi sempre sotto controllo. Unico momento in cui il match è stato in bilico è il (doppio) rigore sbagliato da Pinamonti, clamorosa la forza mentale di Carnesecchi che stoppa per ben due volte il centravanti italiano dal dischetto.

Le pagelle di Atalanta-Sassuolo 

Prima di analizzare le pagelle di giocatori e allenatori di Atalanta e Sassuolo, ecco il voto del direttore di gara.

Arbitro: Prontera 5 – Non vede un rigore solare causato da Scalvini, viene richiamato dal Var.

Pagelle Atalanta 

Carnesecchi 7 – Clamoroso il doppio rigore parato su Pinamonti, sliding door che indirizza la partita a favore dei bergamaschi. 

Djmsiti 6 – Oggi capitano, prestazione come sempre ordinata e puntuale per il braccetto albanese. Buono il lavoro su Pinamonti.

Scalvini 6,5 – Causa un rigore ma non si scompone, da quel momento non sbaglia più nulla e addirittura fornisce un assist al bacio per Bakker. 

Kolasinac 6,5 – Ormai è un fedelissimo di un mister molto selettivo come Gasperini. La sua fisicità lo rende dominante specialmente contro squadre come il Sassuolo (81′ Hien s.v.). 

Holm 6,5 – Parte malissimo sbagliando sia scelte che esecuzioni tecniche, nel secondo tempo entra con la testa giusta e serve un assist perfetto a Koopmeiners (74′ Bakker 7 – Entra con la giusta cattiveria e segna un bel goal).

Pasalic 7 – Non doveva giocare, viene schierato nei due in mezzo al campo e abbina un grande lavoro difensivo ad un inserimento che sblocca il match. 

Ederson 7 – Sono finiti gli aggettivi per questo giocatore, letteralmente dominante su tutti i lati del campo, semplicemente fuori categoria.

Zappacosta 6,5 – Schierato a sorpresa al posto di Ruggeri sul lato sinistra, quando entra dentro il campo con il suo destro è sempre pericoloso.

Koopmeiners 7 – Viene piazzato dietro la punta al posto di Pasalic, si muove tanto e da un suo grande inserimento nasce il goal che chiude definitivamente la partita (90′ Adopo s.v.).

Miranchuk 6,5 – Tanto movimento per offrire più soluzioni di gioco possibili ai compagni, dal suo mancino nascono sempre azioni molto interessanti (74′ Scamacca s.v.).

De Ketelaere 6,5 – Agisce da pivot con grandi qualità tecniche, dai suoi tagli nascono spazi che vengono puntualmente attaccati dai suoi compagni (81′ El Bilal s.v.).

Allenatore: Gasperini 7 – Poco da dire, la sua Atalanta è una gioia per gli occhi di chi ama il calcio. Ora la Champions non è più cosi lontana. 

Pagelle Sassuolo 

Consigli 6 – Partita speciale per uno che ha passato una vita a Bergamo, sui tre goal è completamente incolpevole. 

Pedersen 5,5 – Soffre il piede invertito di Zappacosta, prova a entrare dentro il campo per contrastarlo ma spesso lo fa in ritardo. 

Tressoldi 5 – Ennesima prestazione negativa del centrale neroverde, anche oggi troppi errori di posizione e tecnici.

Viti 5,5 – Come in coppa Italia è uno dei pochi positivi qui a Bergamo, dal suo mancino nascono spesso cambi campo che danno ossigeno alla manovra.

Doig 6 – Tiene botta ad un poco lucido Holm (specialmente nel primo tempo), nel secondo tempo si limita a difendere per evitare imbarcate. 

Lipani 5 – Prestazione altamente insufficiente, sembra completamente spaesato in mezzo a degli avversari che vanno il doppio di lui (60′ Boloca 5,5 – Non incide in un momento complicato).

Matheus Henrique 5,5 – La sua qualità gli permette di giocare anche contro centrocampisti fisici come Ederson, nel secondo tempo sprofonda con la squadra.

Bajrami 5,5 – Tanto movimento e più palloni toccati del solito, prova ad entrare in partita abbassandosi sulla linea dei centrocampisti, non basta (60′ Defrel 5,5 – Impalpabile, non si rende mai pericoloso). 

Thorstvedt 5,5 – Dopo un minuto ha la palla goal per indirizzare il match, fallisce un’occasione ghiotta che pesa (72′ Volpato 6 – Prova a farsi vedere). 

Laurienté 6 – Uno dei pochi positivi nelle fila neroverdi, quando riceve punta spesso i difensori bergamaschi ma non riesce a concretizzare (84′ Ferrari s.v.).

Pinamonti 4 – Peggio di cosi è complicato da fare, sbaglia “due” rigori facendosi ipnotizzare da un grande Carnesecchi (72′ Mulattieri 5,5 – Prova a fare a sportellate).

Allenatore: Dionisi 5 – Probabilmente uno dei momenti più complicati della sua carriera, in questo momento avrebbe davvero bisogno di Mimmo Berardi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui