Le pagelle di Bayern Monaco-Real Madrid (2-2): Kim guastafeste

0

Riportiamo le pagelle della sfida valida per le semifinali di Champions League tra Bayern Monaco e Real Madrid. Aria di notte dalle grandi occasioni nella cornice unica dell’Allianz Arena, dove si affronteranno l’una contro l’altra la formazione casalinga dei bavaresi e gli ospiti del tecnico italiano Carlo Ancelotti. La prima frazione di gioco ha visto gli uomini di Thomas Tuchel aggredire con più determinazione gli avversari. Nonostante questo, però, al primo tiro disponibile i Blancos hanno avuto la scaltrezza di passare in vantaggio grazie alla rete dello 0-1 siglata, come al solito, Vinicius Jr.

Il secondo tempo ha visto il Bayern Monaco rientrare con una diversa predisposizione in campo, stessa che ha immediatamente dato i suoi frutti. Infatti, con un uno-due rapidissimo firmato Sané e Kane, i padroni di casa hanno pareggiato e poi ribaltato per 2-1 in risultato. La doppietta di Vinicius Jr., in seguito a calcio di rigore convertito in rete, però, ha riportato tutto in parità per il Real Madrid. La gara finisce 2-2 e, adesso, il ritorno sarà ancora più imperdibile.

Le pagelle di Bayern Monaco-Real Madrid

Prima di andare ad analizzare una ad una le pagelle di calciatori e allenatori di Bayern Monaco e Real Madrid, andiamo a mettere in risalto la singola prova del direttore di gara.

Arbitro: Clement Turpin 7,5 – Non è semplice gestire il peso di una gara così importante in un palcoscenico ricolmo di spettatori. Eppure il francese ha nuovamente dimostrato di essere uno degli arbitri più importanti al mondo. Grande prestazione di controllo, ottima la scelta sui falli e i cartellini da entrambe le parti. I due calci di rigore concessi hanno ben poco da essere messo in discussione.

Pagelle Bayern Monaco

Neuer 5 – Il portiere tedesco si è spesso ritrovato ad attendere gli attacchi avversari per un lungo lasso di tempo. Non ha dovuto compiere numerosi interventi, però nel momento migliore dei suoi non è riuscito ad anticipare l’inserimento vincente di Vinicius Jr. Stesso che ha, poi, convertito il pallone illuminante di Kroos in rete, per il vantaggio del Real Madrid nel primo tempo. Nella seconda frazione, invece, si rende spesso determinante con la propria qualità ed esperienza.

Kimmich 5,5 – Ha messo in evidenza le proprie capacità da giocatore duttile in una fascia presidiata da Vinicius Jr e, spesso, a rotazione anche da Rodrygo. L’apporto difensivo, tuttavia, ha spesso lasciato desiderare, con lo stesso Kimmich pescato in più di qualche occasione sbilanciato in avanti. Fare il doppio lavoro di spinta sulla fascia e rientro non è semplice da gestire, soprattutto se i velocisti del Real Madrid sono in serata.

Dier 6,5 – Con l’assenza di de Ligt il difensore inglese è chiamato a prendersi sulle spalle il peso della retroguardia. Molto corretto con la palla tra i piedi, costringe i terminali offensivi dei Blancos ad indietreggiare qualche metro rispetto all’area di rigore presidiata da Neuer. Nella rete del vantaggio ospite, di fatto, deve rimproverare qualcosa al proprio compagno di reparto.

Kim Min-jae 4,5 – Da inizio marzo l’ex Napoli ha avuto la chance di rientrare tra gli undici titolari per un totale di tre volte. Questo si è fatto decisamente sentire sulla prestazione globale all’interno di un match così importante. Pesante l’errore di valutazione fatto su Vinicius Jr. in occasione dello 0-1 avversario. Regalare spazio da attaccare al brasiliano è come autoinfliggersi un danno certo. Ma questo non è tutto, perché a poco dalla fine stende Rodrygo nell’area di rigore presidiata da Neuer e regala a Vinicius Jr. la chance di fare doppietta e pareggiare per 2-2 l’incontro.

Mazraoui 6 – Spostato sulla sinistra, dà l’impressione di saper stare bene in entrambe le fasce difensive. Copre bene gli spazi tra lui e Dier per cercare di ancorare Bellingham e compagni. Inoltre, spinge molto in avanti dando possibilità a Sané di accentrarsi vicino a Kane per dare ancora più qualità e centimetri nell’area di rigore del Real Madrid. Ha tentato anche la conclusione in rete, fallendo il tentativo.

Laimer 7 – Fondamentale il doppio lavoro da mediano puro dell’ex Lipsia. Mettendosi a schermare il gioco davanti alla propria difesa ha dato modo alle mezze ali di essere più pericolose e devote all’attacco. Per di più, è stato spesso chiamato a chiudere le cavalcate preoccupanti di Bellingham, non sfigurando affatto. Suo l’assist in occasione dell’1-1 firmato Sané. Unica pecca, se si può trovare, è quella relativa alla mancata chiusura degli spazi in occasione dell’imbucata chirurgica e rasoterra di Kroos per lo 0-1 firmato Vinicius Jr.

Goretzka 5 – Prova incolore del centrocampista tedesco, abituato a molto meglio di quanto fatto vedere in campo contro i Blancos. Probabilmente un pò affaticato, ha dovuto abbandonare il terreno di gioco tra il primo e il secondo tempo. Molti palloni persi e poca concentrazione nello schermare un Toni Kroos decisamente in serata (45′ Guerreiro 6,5 – Il suo ingresso in campo ha ridisegnato l’assetto dei suoi e ha, di fatto, cambiato la partita in positivo per i bavaresi. Chiamato a gestire come al solito il peso della fascia, il portoghese ha chiuso bene gli spazi in zona difensiva e fatto la voce grossa in progressione con la palla tra i piedi).

Sané 7 – Ha tentato di sbloccare il tabellino dell’incontro a pochi secondi dall’inizio della gara e nel corso del primo tempo con costanza. Dopo il cambio di posizione in campo attuato da Tuchel nel secondo tempo, invece, l’ex Manchester City ha ritrovato le sue qualità maggiori. Con un’azione che ricorda uno dei migliori Robben e una conclusione beffarda sul primo palo “alla Del Piero” il tedesco ha pareggiato i conti per 1-1 (87′ Davies s.v.).

Muller 5,5 – Calciatore esperto di questo tipo di partite e, soprattutto, molto intelligente. Anche lui, però, nella serata bavarese non ha avuto la freddezza necessaria negli ultimi metri per essere preciso nei tempi di passaggio e nelle conclusioni verso la rete avversaria. In fase di palleggio il tedesco non crea problemi, però in fase d’attacco lascia davvero desiderare (80′ Gnabry s.v.).

Musiala 7 – La qualità del giovane rinforzo offensivo di mister Tuchel è sempre un piacere da ammirare. Nel primo tempo ci ha messo un pò ad entrare in partita, ma nella seconda frazione cambia fascia e inizia ad essere ingestibile con i suoi cambi di passi per i difensori avversari. Non a caso conclude un’azione solitaria con la conquista di un sacrosanto calcio di rigore.

Kane 7,5 – Ha partecipato all’azione che ha poi portato Sané a siglare la rete del pareggio e si è rivelato freddo dagli undici metri per mettere a segno il calcio di rigore procurato da Musiala. L’inglese continua spedito verso il finale di stagione con una media stratosferica di reti. Probabilmente il migliore in campo dei suoi per visione di gioco. Si è rivelato fondamentale per far salire i suoi e nel creare pericolo e centimetri costanti nel cuore dell’area di rigore presidiata da Lunin.

Allenatore: Tuchel 7,5 – Il tecnico del Bayern Monaco ha chiesto ai suoi di essere costanti nella pressione e nel recupero della palla per evitare che le stesse del Real Madrid potessero prendere il sopravvento in mezzo al campo. Nonostante il gol dello svantaggio subìto, di fatto, i bavaresi sono riusciti a pareggiare e, poi, a ribaltare il risultato con un uno-due favoloso. Anche merito dei suoi cambi tattici. I tedeschi hanno retto il confronto ad altissimi ritmi per l’intero svolgimento della gara.

Le pagelle di Bayern Monaco-Real Madrid (2-2): Kim guastafeste

 

Pagelle Real Madrid

Lunin 5 – Decisamente poche le colpe dell’estremo difensore ucraino in occasione delle due reti ravvicinate del Bayern Monaco. Di fatto, nonostante si trattasse di un tiro sul primo palo, il gol di Sané era davvero difficile da respingere, sia perché la conclusione è stata molto potente e per la presenza di alcuni difensori nella traiettoria del pallone. Mentre nel calcio di rigore di Kane si è trovato spiazzato. In generale, ha anche compiuto parate importanti.

Lucas Vasquez 5 – L’esperto terzino duttile dei Blancos non ha affatto messo a referto una prestazione degna della sua nomea. Il primo tempo è stato spesso in difficoltà sugli attacchi repentini di Sané e compagni. Nel secondo tempo, invece, è colpevole di aver steso Musiala nel cuore della sua area di rigore concedendo il calcio di rigore al Bayern Monaco. I bavaresi con Kane riescono a fare gol e completano la rimonta per 2-1.

Nacho 5,5 – Prestazione incolore da parte del difensore di mister Ancelotti. Ha spesso chiuso lo specchio della porta a Kane e compagni con un buon posizionamento. Dopo aver subìto due reti nel giro di pochi minuti il tecnico del Real Madrid ha deciso di operare un cambio tattico che potesse premiare le offensive dei suoi. Motivo per il quale lo spagnolo, con forse qualche rimorso, ha abbandonato anzitempo il campo (65′ Camavinga 5,5 – Niente di particolare da registrare nella prova da subentrato del centrocampista francese a disposizione di mister Ancelotti. Probabilmente il tecnico sarà rimasto soddisfatto del suo apporto difensivo. Ma la sua velocità e i suoi strappi alla ricerca dello spazio in avanti sono mancati).

Rudiger 6,5 – L’ex Roma ha decisamente condotto una partita di sacrificio e corsa per tentare di chiudere continuamente gli spazi ai pericolosi calciatori offensivi avversari. Mai un intervento fuori posto e una corretta gestione della palla hanno messo il punto esclamativo sulla sua prova. Poco poteva incidere in occasione della prima rete di Sané e nel raddoppio dagli undici metri di Kane.

Mendy 6 – Il terzino sinistro di mister Ancelotti ha condotto una partita piuttosto corretta, sia sotto il punto di vista comportamentale che nel possesso del pallone e nella gestione difensiva. Probabilmente, però, il francese si rimprovera qualcosa per essersi lasciato sfuggire Sané in occasione della rete dell’1-1 proprio da parte del tedesco.

Valverde 5,5 – Con la palla tra i piedi l’uruguaiano è molto preciso e corretto nel servire i compagni. In occasione delle offensive dei suoi, però, non è riuscito a regalare le stesse falcate che normalmente è abituato a mettere in mostra. Probabilmente ha avuto poco spazio attorno a sé per respirare con la palla tra i piedi e decidere il miglior tipo di giocata possibile.

Tchouameni 6 – Inizia la gara come mediano davanti alla linea difensiva dimostrandosi molto attento nelle chiusure reiterate degli spazi e nel raddoppio degli avversari offensivi. Dopo i cambi tattici di mister Ancelotti il francese scende nella linea vera e propria di difesa, perdendo chiaramente in pericolosità offensiva. Complessivamente una prestazione da sufficienza in pagella.

Kroos 7 – Serata meravigliosa del centrocampista tedesco ex della partita. Si inventa una traiettoria di passaggio per il gol di Vinicius Jr nel primo tempo da standing-ovation. Poi, nel corso del secondo tempo ha qualche occasione anche per iscriversi al tabellino dei marcatori. Ma un attento Neuer ha detto di no. In generale, grande eleganza nel possesso della palla e delle chiusure (76′ Brahim Diaz 6,5 – L’ex Milan ha dimostrato ancora una volta di saper subentrare a gara in corso e dare un impatto sulla partita decisamente impressionante. Non ha trovato la via della rete ma la difesa del Bayern Monaco dopo il suo ingresso è stata spesso impegnata nel rincorrerlo).

Bellingham 5 – Cerca di prestarsi alla causa dando il meglio di sé. Tuttavia, una buona morsa di difensori messa per l’occasione attorno a lui lo ha costretto spesso ad indietreggiare con la palla e a giocare con i compagni decisamente lontano dalla porta difesa da Neuer. Dai suoi piedi non sono arrivati, di fatto, grandi pericoli (75′ Modric 6,5 – Subentra per dare quel tocco di classe ed esperienza in più nei minuti finali. Il croato con la palla tra i piedi si dimostra ancora un pericolo. Facendo passare dai suoi piedi diverse azioni pericolose che hanno rialzato il baricentro dei suoi. Il 2-2 porta, proprio in relazione a questo, un pò anche la sua firma).

Rodrygo 6 – Il suo strappo lungo l’out di destra, a volte anche di sinistra intercambiandosi con Vinicius Jr., lo rende come al solito un cliente molto scomodo per i terzini avversari. Però, probabilmente nella serata di Monaco è mancata un pò di determinazione negli ultimi metri. Ha tentanto invano di offendere con la palla tra i piedi vista l’assenza di torri nel cuore dell’area di rigore difesa da Neuer. Acciuffa la sufficienza per essersi procurato il calcio di rigore che ha portato, poi, il Real Madrid sul 2-2 (87′ Joselu s.v.).

Vinicius Jr. 7,5 – Anche nelle serate in cui il brasiliano sembra essere a secco di idee trova il modo di inserire il suo nome nel tabellino dei marcatori. Come spesso accade, anche contro il Bayern Monaco si ritrova ad essere il più pericoloso dei suoi. Lo certifica la rete dello 0-1. Arrivata dopo aver bruciato in velocità nello spazio Kim Min-jae e la successiva doppietta su rigore che ha messo il lucchetto sul finale 2-2.

Allenatore: Ancelotti 6 – Cambia spesso la posizione dei suoi in campo e decide di tenere sempre molto bassa la linea dei difensori per cercare di limitare gli attacchi decisi degli avversari. Nel complesso il Real Madrid ha sofferto molto la trasferta di Monaco, con i padroni di casa che avrebbero meritato con tutte probabilità la vittoria. Ma, ancora una volta, la mentalità prestata ai suoi da Ancelotti ha permesso ai quattordici volte campioni d’Europa di restare in partita per tutti e novanta i minuti.

Le pagelle di Bayern Monaco-Real Madrid (2-2): Kim guastafeste

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui