Le pagelle di Cagliari-Bologna (2-1): le scelte di Ranieri e la voglia di Petagna

0

Cagliari-Bologna, le pagelle della partita valida per la prima di ritorno del campionato di serie A.

Il Cagliari per agganciare il quart’ultimo posto e superare l’Hellas Verona, il Bologna per agganciare il quarto posto in classifica.

C’è un mondo tra le due squadre, ma si parte dallo 0-0 e tutto è possibile perché volontà e impegno fanno la differenza.

Il Cagliari alle prese con le assenze, problema cronico, fra impegni in coppa d’Africa e infortuni sono sei gli indisponibili.

Il Bologna sembra aver rallentato la corsa, con una sconfitta e un pareggio nelle ultime due partite. Anche Thiago Motta ha i suoi assenti oltre allo squalificato sono 4 gli infortunati.

Cagliari-Bologna, le pagelle

Prima di entrare nel merito delle pagelle dei protagonisti della sfida tra Cagliari e Bologna, ecco un giudizio sull’arbitraggio del direttore di gara del match.

Arbitro: Gianluca Manganiello 6,5 – Buona partita senza sbavature, senza errori particolari, vede bene in occasione dei due gol confermati dal Var. 

Le pagelle di Cagliari-Bologna (2-1): le scelte di Ranieri e la voglia di Petagna

Pagelle Cagliari

Scuffet 6 – In alcuni momenti affiora la sua insicurezza sia tra i pali che nelle uscite.

Zappa 6,5 – Partita attenta e precisa in marcatura. Buono il movimento corale con la linea difensiva che mettono sicurezza al reparto e in difficoltà gli avanti avversari. 

Wieteska 7 – Un numero da fuoriclasse in occasione del raddoppio. Nel complesso una partita sopra le righe con giocate semplici ma efficaci. Il mezzo punto in più per l’assist.

Dossena 6,5 – Facilitato dal dover marcare un attaccante statico, raramente va in sofferenza. Superati solo da una prodezza di Orsolini, come gli altri colleghi di reparto compie una buona partita, solida.

Augello 5 – Soffre Orsolini e si fa superare più volte anche in occasione del vantaggio del Bologna. La preoccupazione lo toglie anche dalla fase offensiva e a fine primo tempo Ranieri lo toglie dal campo (Azzi 7 – Cala forse Orsolini ma sembra soffrire meno del compagno i movimenti ad aprirsi o a chiudersi del giocatore del Bologna. Non si fa sorprendere e contiene il gioco del Bologna su suo lato del campo).

Makoumbou 6,5 – Partita attenta e senza sbavature. Il gioco del Cagliari si basa molto su Nandez ma anche sulla solidità del centrocampo in cui Makoumbou si fa notare  (93′ Deiola – S.V.)

Prati 6,5 – Porta la croce, soffre e lotta nel centro del campo dove il Cagliari ha la meglio. Forse dove vince la partita.

Sulemana 6,5 – Non è mai andato in affanno, ha tenuto compatto il reparto, ha spinto e supportato il gioco offensivo con costanza e qualità.

Viola 7 – Giocatore di grande intelligenza. Agisce da spalla a Petagna e gli consente di trovare i giusti spazi per le sue giocate (86′ Jankto – S.V.).

Nandez 7,5 – Trascinatore della squadra, quando il Cagliari va sotto la sua grinta e la sua qualità riescono a trascinare il Cagliari. Buono nell’interdizione, nella costruzione. Giocatore totale (81′ Di Pardo 6 – 

Petagna 7 – Oltre al gol del pareggio impegna fisicamente i centrali del Bologna che spesso ricorrono al fallo. Ogni punizione è oro per il Cagliari (93′ Pavoletti S.V.).

Allenatore: Claudio Ranieri 8 – Fa un cambio, cambia modulo con la difesa a cinque e raddrizza la squadra. Conosce i punti deboli del Bologna e picchia duro su quei punti. Non è un caso che un gol all’andata e quello di Petagna sono molto simili. Il Cagliari mette la testa fuori dalla zona retrocessione. Ranieri sarà il valore aggiunto di questa squadra, perché conosce il calcio come nessuno.

Le pagelle di Cagliari-Bologna (2-1): le scelte di Ranieri e la voglia di Petagna

Pagelle Bologna

Skorupski 6 – Incolpevole sui gol, poi poco impegno.

Posch 6,5 – Poco aggressivo nel contrasto in occasione del secondo gol del Cagliari. In generale prestazione sufficiente così come il suo appoggio alla fase offensiva. Da ricordare il lancio per Orsolini nel vantaggio del Bologna.

Lucumi 6,5 – Solido e una sicurezza per la difesa del Bologna. Non commette errori il Bologna può contare sempre sulla sua qualità.

Calafiori 5 – Giornataccia oggi per il centrale del Bologna. Soffre Petagna a cui non tiene testa fisicamente. Sfortunato nell’occasione dell’autogol del vantaggio cagliaritano. 

Kristiansen 6 – Partita anonima, senza picchi e senza particolari sbavature. Serve più verve e più spinta e quindi lascia il campo prima del finale (66′ Charalampos Lykogiannis 6 – Non offre più di quanto aveva offerto il compagno. Anzi sembra insofferente a tratti).

Aebischer 6 – Soffre nella zona centrale del campo dove il Cagliari insiste per cercare le imbucate delle punte. Positivo quando ha il pallino in mano ma in difficoltà quando deve chiudere spazi e aggredire gli avversari (66′ Giovanni Fabbian 6 – Generoso per impegno si fa notare per un paio di occasioni verso la porta del Cagliari. Il suo ingresso ha dato qualcosa in più, ma non è stato sufficiente).

Freuler 6,5 – L’ultimo ad arrendersi, il primo a lottare su ogni pallone. Buona la qualità del suo gioco che da equilibrio e spinta.

Orsolini 7 – Primo tempo di alto livello, una spina nel fianco della difesa del Cagliari. Nel secondo tempo Ranieri gli costruisce un vestitino su misura che lo rende quasi inattivo. Comunque e sempre il più pericoloso oggi per i rossoblu.

Ferguson 5 – Butta via un pallone in maniera imprecisa e nell’azione del pareggio. Oggi trova un giocatore che lo sovrasta che vince quasi tutti i contrasti e soffre senza essere incisivo.

Urbanski 6 – Buona la sua partita, i suoi cambi di campo le sue geometrie. Quando si alza il clima agonistica diminuisce la sua intensità. Ma rimane comunque un giocatore in grado di fornire gioco e occasioni per i compagni.

Van Hooijdonk 5,5 – Partita difficile, poco servito in area.  Alcuni uno-due ben riusciti ma nel complesso poca incisività. Peccato ha perso un’occasione d’oro per risalire nella gerarchia rossoblu (78′ Moro 6,5 – Dal suo ingresso riprende a macinare calcio il Bologna. Palla bassa, dialogo con gli avanti, sponda con Freuler. Bologna più simile a quello visto fino a oggi).

Allenatore: Thiago Motta 6,5 – Prova a sostituire Zirkzee con una punta vera, snaturando quello un minimo il modo di giocare del suo Bologna. La risposta non è arrivata. Ma il Bologna ha giocato comunque una buona partita, ha un suo modo di giocare ben preciso, una identità forte. La sua impronta si è vista anche oggi. Ha avuto più occasioni degli avversari, è stata costantemente più pericolosa. Mancata solo la fase conclusiva. Ma il Bologna c’è e ci sarà fino alla fine.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui