Le pagelle di Cagliari-Juventus (2-0): brillano i sardi, male i campioni

0

La Juventus, fresca del nono scudetto consecutivo conquistato domenica scorsa, cade 2-0 a Cagliari grazie ai gol di Gagliano e Simeone. A secco Ronaldo che vede allontanarsi la Scarpa d’Oro.

Ottimo prova della squadra di Zenga per quanto riguarda applicazione e intensità; la difesa tiene anche grazie a Cragno e davanti le cose tornano a funzionare. Esordio dal 1′ per il giovane Gagliano che ripaga la fiducia dell’allenatore.

Juventus senza grandi motivazioni e con diversi assenti importanti (de Ligt, Rabiot e Dybala su tutti); gli uomini di Sarri provano a servire CR7 per assisterlo nella rincorsa a Immobile, ma mancano organizzazione e precisione.

Qui di seguito le pagelle di Cagliari-Juventus 2-0.

Arbitro Ghersini 6 – Molto severo ad inizio gara, si trova a gestire una partita tranquilla senza episodi da segnalare.

Pagelle Cagliari

Cragno 7 – Decisivo su Bentancur e Ronaldo prima, su Zanimacchia nel finale. Una sicurezza ritrovata.

Walukiewicz 6,5 – Tiene bene la linea e la posizione con i compagni di reparto, si concede anche qualche uscita di lusso.

Ceppitelli 6 – Senza difficoltà e con personalità, svetta su ogni cross.

Klavan 6 – Non ha problemi a difendere e a fare muro con i compagni.

Faragò 6 – Tantissima corsa e tantissima intensità nel pressing, prova di sostanza.

Ionita 6 – Dopo una sortita offensiva ad inizio gara si limita alla difesa dall’area di rigore.

Rog 6 – Corsa e dinamismo prima del problema muscolare (47′ Paloschi 5,5 – Non riesce a tenere su il pallone, non fa valere il fisico a dovere).

Mattiello 6 – Molto attivo nel primo tempo, si limita ad un’attenta difesa nella ripresa.

Joao Pedro 6,5 – Punto di riferimento tra le linee, un problema muscolare non lo ferma e sfiora più volte il gol (88′ Pereiro s.v.)

Gagliano 7,5 – Un gol e un assist nel debutto dal primo minuto, non poteva andare meglio (46′ Lykogiannis 6 – Quantità e impegno in fase difensiva).

Simeone 7 – Lotta come un leone e trova un gol meritato (84′ Birsa s.v.)

Allenatore Zenga 7 – La squadra mostra applicazione e sacrificio, il ritmo e la corsa dei suoi gli consegnano una vittoria che mancava da troppo tempo. Ha ancora una partita per giocarsi la conferma per il prossimo campionato.

Pagelle Juventus 

Buffon 5 – Vistoso errore sul gol di Simeone che indirizza inevitabilmente la partita.

Cuadrado 6 – Il più vivo nel primo tempo, cala pian piano nella ripresa.

Bonucci 5 – Concede il destro a Simeone troppo facilmente, non dà mai la sicurezza quando viene attaccato frontalmente.

Rugani 5 – Sempre troppo morbido, sorpreso dal cross di Mattiello nel vantaggio cagliaritano.

Alex Sandro 5,5 – Troppo timido, forse per stanchezza. Non offre mai la sovrapposizione.

Bentancur 5 – Tantissimi errori nei passaggi, sicuramente non da lui per quanto fatto vedere nella stagione (76′ Peeters s.v.)

Pjanic 5,5 – Si vede poco in costruzione, sfiora il gol su calcio piazzato (61′ Zanimacchia 7 – Il suo ingresso porta vivacità e spunti interessanti. Sfiora il gran gol nel finale).

Muratore 5 – Personalità in qualche tentativo di tiro, ma niente altro. Troppo poco (61′ Matuidi 5,5 – Un recupero di palla notevole, ma la qualità manca).

Bernardeschi 5 – Qualche buon movimento e recupero in fase di non possesso, ma davanti non si vede mai.

Higuain 5,5 – Si impegna, gioca bene il pallone nel fraseggio ma l’unica occasione se la deve inventare in mezza rovesciata (88′ Olivieri s.v.)

Cristiano Ronaldo 5,5 – La squadra prova a giocare per lui, ma non gli arrivano palloni invitanti. Prova il tiro da qualsiasi posizione, penalizzando a volte la manovra.

Allenatore Sarri 5 – Tante assenze e poche motivazioni. Higuain e Ronaldo si pestano spesso i piedi e la manovra ne risente. La fase difensiva continua ad essere difettosa, difficile rimediare a pochi giorni dal Lione.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui