Le pagelle di Cremonese-Fiorentina (0-2): viola letali

0

Di seguito le pagelle della sfida tra Cremonese Fiorentina, valida per la semifinale d’andata di Coppa Italia. Un incontro vinto dai viola per 0-2, grazie alle reti di Cabral nel primo tempo e Gonzalez su rigore nella ripresa.

Le pagelle di Cremonese-Fiorentina

Prima di entrare nel merito delle pagelle di Cremonese-Fiorentina, diamo un giudizio alla direzione di gara dell’arbitro dell’incontro, il signor Mariani.

Arbitro: Mariani 6,5 – Direzione di gara pressoché impeccabile, tanto nella gestione quanto nel metro. Molto ben assistito dal VAR in occasione del rigore viola, dove applica bene il regolamento con il rosso a Aiwu.

Le pagelle di Cremonese-Fiorentina (0-2): viola letali

Pagelle Cremonese

Sarr 7,5 – Se la Cremonese nel primo tempo non crolla il merito è tutto suo: salva prima su Barak e poi su Gonzalez. Decisivo anche nella ripresa con altri due interventi importanti, non può nulla sui due gol.

Aiwu 4,5 – Impreciso oltremodo, soprattutto su Cabral in occasione del gol della Fiorentina. “Para” letteralmente lo 0-2 sicuro di Cabral, che gli costa il rosso e il rigore del raddoppio viola.

Bianchetti 5,5 – Usa più esperienza dei compagni di reparto, cercando di tenere a bada Cabral, facendoselo però sfuggire (insieme a Aiwu) in occasione del gol (63′ Sernicola 6 – Spinge con discreta continuità nei primi minuti dal suo ingresso, salvo poi spegnersi dopo il rosso di Aiwu).

Vasquez 5,5 – Impreciso tanto quanto gli altri centrali: dal suo lato Ikonè lo punta (e lo salta) con discreta facilità.

Pickel 5 – Dal suo lato i viola imperversano con cadenza impressionante; fatica enormemente a contenere Biraghi Gonzalez.

Benassi 5,5 – Poco filtro in mezzo al campo, spesso in ritardo nei raddoppi sulle fasce avversarie. Ma soprattutto molte difficoltà a contenere lo strapotere viola in mezzo al campo (75′ Lochoishvili 6 – Entra per limitare l’inferiorità numerica dei suoi).

Castagnetti 5,5 – Prova a dare geometrie in mezzo al campo nelle poche occasioni in cui la Cremonese gestisce il pallone, ma viene sovrastato dalla mediana viola (46′ Bonaiuto 6,5 – Insieme a Dessers ridà vita ai grigiorossi con grande qualità, ma non sfrutta una colossale occasione per il possibile 1-1).

Meite 5 – Si avventura in troppe uscite con palla al piede non consone alle sue qualità: una di queste rischia di costare lo 0-2, ma Gonzalez non scarta il regalo.

Valeri 5,5 – Un pochino meglio di Pickel, ma anche lui deve fare i conti con le folate letali di Ikonè dalla sua parte.

Tsadjout 6 – Propositivo lì davanti, soprattutto in un’occasione, dove è bravissimo Terracciano a negargli la rete. Tuttavia, Ballardini lo lascia negli spogliatoi all’intervallo (46′ Dessers 6,5 – Tutta un’altra Cremonese con lui in campo: Igor non lo tiene mai, crea difficoltà a Terracciano sia in assolo che in collaborazione con Bonaiuto).

Ciofani 6,5 – Enorme lavoro di sacrificio al servizio della squadra nel primo tempo. Molto bene anche nella ripresa, quando cambia il partner d’attacco ma non la sostanza (67′ Afena-Gyan 5,5 – Pochissimi palloni toccati e pochi movimenti utili per i suoi compagni).

Allenatore: Davide Ballardini 5,5 – La sua Cremonese subisce enormemente il pressing della Fiorentina nel primo tempo, ma per sua fortuna resta in scia nel risultato. Dà una scossa con i cambi, in particolare con Dessers Bonaiuto, ma Aiwu rovina ogni velleità di rimonta.

Le pagelle di Cremonese-Fiorentina (0-2): viola letali

Pagelle Fiorentina 

Terracciano 7 – Tre interventi in totale, ma tutti decisivi: bravissimo su Tsadjout, attento su Dessers e coraggioso su Bonaiuto. Mette le mani sul successo viola

Dodò 6,5 – Sicuramente attento in fase difensiva, spinge meno di quanto ci si aspetterebbe dalle sue qualità nel primo tempo, salvo poi aumentare i giri del motore nella ripresa.

Quarta 6,5 – Impeccabile in fase difensiva, dove si destreggia con la sua consueta personalità, non disdegnando qualche sortita in attacco

Igor 6 – Si limita al compito richiesto da Italiano, tenendo a bada insieme al compagno di reparto le due punte della Cremonese. Più in difficoltà nella ripresa con Dessers, che offre meno punti di riferimento.

Biraghi 6,5 – Moto perpetuo sulla fascia sinistra, dove mette a ferro e fuoco le resistenze dei grigiorossi: ciliegina l’assist (stranamente di destro) per il gol di Cabral.

Amrabat 6 – Tanta sostanza e qualche inserimento negli spazi lasciati dai trequartisti viola, utili per far arretrare il baricentro alla Cremonese.

Mandragora 6,5 – Con Biraghi Gonzalez crea una netta superiorità numerica sulla fascia mancina, contribuendo con i suoi muscoli e la sua qualità alle azioni pericolose viola (85′ Castrovilli S.V.).

Ikonè 6,5 – Ispirato sin dal primo minuto: punta costantemente Valeri Vasquez, crea diverse occasioni pericolose. Ma, come spesso, gli manca solo il gol (85′ Brekalo S.V.).

Barak 6 – Stranamente impreciso sotto porta, in particolare in avvio di partita. Per il resto, fraseggia bene con il centrocampo e cerca di dare ulteriore imprevedibilità all’attacco della Fiorentina (70′ Bonaventura 6 – Offre soluzioni e alternative ai suoi in contropiede, senza però trovare grandi occasioni).

Gonzalez 7 – Per qualità di gioco e occasioni create, meriterebbe almeno mezzo voto in più. Paga il gol sprecato da mezzo metro nella prima frazione, ma si riscatta nella ripresa con il rigore dello 0-2.

Cabral 7 – Mortifero in avanti, dove da inizio 2023 è letteralmente letale. Altro gol, ancora di testa, a corredo di una prestazione totale. La Fiorentina ha finalmente trovato il suo centravanti (83′ Jovic S.V.).

Allenatore: Vincenzo Italiano 6,5 – Questa Fiorentina è un piacere per gli occhi, forse quasi migliore di quella della scorsa stagione. I rimpianti sono due: non aver concretizzato tutte le occasioni, e aver dovuto attendere fino ad aprile per vedere questa versione bella ed efficace dei viola.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui