Le pagelle di Frosinone-Monza (2-3): Mota e Carboni trascinatori

0

Ecco le pagelle della sfida del Benito Stirpe, Frosinone-Monza, terminata sul risultato di 2-3. Il match, con varie occasioni da rete è stato deciso dall’ottima prima ora di gioco dei lombardi che sono riusciti poi a resistere al rientro dei ciociari. Punti importanti per la compagine brianzola dunque, si complica invece la classifica del Frosinone che non vince da troppi turni ormai. 

Le pagelle di Frosinone-Monza

Prima di vedere le pagelle dei protagonisti in campo di questo Frosinone-Monza, diamo una valutazione all’operato del direttore di gara. 

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi 6 – Forse eccessivamente severa su alcuni cartellini gialli mostrati, da comunque l’idea di riuscire a dirigere con ordine il match. Brava a ravvisare il rigore per il Frosinone. Gestisce bene il primo tempo inoltre nonostante la problematica del segnale VAR assente per il nubifragio abbattutosi su Frosinone.

Pagelle Frosinone

Turati 5,5 – Può poco sui due gol subiti, più per disattenzioni dei compagni che sue. Anche il terzo gol subito nella ripresa è frutto di un goffo intervento di Soulè, ma 3 gol subiti sono troppi per valergli la sufficienza. 

Monterisi 5,5 – Rispetto al solito la sua prestazione non è irreprensibile, anzi. Soffre molto le trame dei 3 giocatori offensivi del Monza, e in più di un’occasione appare in difficoltà. Male anche l’apporto in fase di spinta offensiva sulla fascia. 

Lusuardi 5 – Sbaglia in occasione del gol del Monza, quando fa sfilare con troppa facilità il pallone colpito male da Carboni, alle sue spalle dove si avventa Mota per lo 0-1. Non bene anche sullo 0-2 dei brianzoli, anche se le colpe non sono tutte della difesa visto lo sviluppo dell’azione. Peggiore in campo nelle pagelle di Frosinone-Monza (84′ Ibrahimovic s.v.).

Okoli 5,5 – Come per il resto del pacchetto difensivo anche per lui la partita è complessa. Fisicamente soffre l’attacco senza un vero e proprio punto di riferimento offensivo e va in crisi nelle trame veloci dei brianzoli.

Lirola 5,5 – In fase offensiva si vede veramente troppo poco ed in fase difensiva come il resto della retroguardia fatica molto. Recuperato in extremis da Di Francesco non vive di certo la sua miglior partita da quando è arrivato al Frosinone (46′ Mazzitelli 6,5 – Al rientro dopo il lungo infortunio gioca un secondo tempo di ordine e personalità e dà il via all’azione che porta al fallo da rigore su Caso, grazie a un ottimo anticipo su Pessina. Ritorno importante in vista del proseguio di stagione del Frosinone).

Harroui 6,5 – Uno dei migliori del Frosinone. Sempre nel vivo delle azioni offensive, lotta, pressa e costringe al grande intervento su punizione Di Gregorio. Poi ne causa anche l’infortunio andando duro a contesto col numero 1 del Monza. Nella ripresa trova anche il gol dell’1-3 che riapre la partita (84′ Cuni s.v.).

Barrenechea 5,5 – Parte male e si riprende dopo la metà del primo tempo, quando inizia a prendere in mano il centrocampo dei ciociari. Regia pulita e ordinata, senza particolari guizzi però in tutto l’arco del match. Ha inoltre qualche responsabilità sullo 0-2 quando un suo mancato intervento apre la strada al raddoppio di Carboni. 

Gelli 6 – Tra i più intraprendenti, sempre attivo in fase di pressing e di sovrapposizioni sulla corsia sinistra. Arriva spesso a crossare e scambiare coi compagni da posizione buona, ma senza trovare mai il jolly giusto. 

Soulè 5,5 – Spento per tutto l’arco del match, non trova neanche l’episodio per mettersi in buona luce, anzi è protagonista in negativo. Sul finale del primo tempo è infatti lui a perdere il pallone dello 0-2, e fa anche un goffo autogol per il 0-3 del Monza. Poi trova con personalità il gol su rigore che vale il 2-3 ed accende il finale allo Stirpe. 

Cheddira 5,5 – Non si vede praticamente mai ben contenuto dalla retroguardia dei lombardi. Pressa e lotta, ma in fase di conclusione è assente e non riesce ad impensierire ne Di Gregorio prima ne Sorrentino poi. Lontano parente del giocatore ammirato nella scorsa Serie B o forse semplicemente ancora non pronto per la A (60′ Kaio Jorge 6 – Buona la sua mezz’ora finale, con vari palloni ben giocati per i compagni e la sensazione costante di poter far male al Monza, senza però riuscirci davvero).

Reinier 5,5 – Il brasiliano ha molto talento, ma in questo match ciò si nota solo a sprazzi con qualche bella giocata. In generale non riesce a trovare continuità anche per l’attenta marcatura dei biancorossi, e chiude quindi con una prova non sufficiente tanto che Di Francesco lo va a cambiare all’intervallo (46′ Caso 6,5 – Spesso va al dribbling e cerca la giocata importante per cercare di riaprire il match. Dà la scossa alla partita coi suoi guizzi, e riesce a guadagnarsi il rigore che riapre la partita). 

Allenatore: Eusebio Di Francesco 5,5 – Altra pesante sconfitta per il Frosinone, che gioca una prima parte di gara senza acuti e va sotto 0-3. La grande reazione avvenuta dal gol dell’1-3 in avanti però non basta per evitare il ko. Buoni alcuni ritorni come quello di Mazzitelli. 

Pagelle Monza 

Di Gregorio 6,5 – Gioca moltissimi palloni coi piedi, come una sorta di regista aggiunto del Monza. Para bene soprattutto un’insidiosa punizione di Harroui, prima di essere costretto ad uscire a seguito di uno scontro violento proprio col marocchino del Frosinone (40′ Sorrentino 5,5 – Potrebbe far qualcosa in più sulla rete di Harroui che riapre la partita, incolpevole sul rigore di Soulè che riapre il match. In generale il giovane portiere dimostra di non avere una grandissima sicurezza, l’infortunio di Di Gregorio potrebbe essere piuttosto lungo, da capire dunque cosa può voler fare la dirigenza sul mercato).

D’Ambrosio 6 – Attento e concentrato su tutti i palloni che transitano dalle sue parti, riesce con esperienza a contenere Gelli, Harroui e Reiner che a turno cercano di sfondare dalle sue parti, anche grazie all’aiuto di Ciurria. Nella ripresa invece causa il fallo da rigore del 2-3 e soffre di più le avanzate del Frosinone dal suo lato. 

Gagliardini 6 – Ancora nel ruolo di centrale difensivo come contro il Napoli anche in questo match non sfigura. Nonostante un giallo severo rimediato dopo mezz’ora e l’uscita del primo portiere, non perde la calma e dirige bene la linea difensiva (60′ Pablo Mari 6 – Entra in campo per Gagliardini ammonito e gioca una partita attenta senza particolari sbavature. Marca bene i vari uomini offensivi del Frosinone che transitano dalle sue parti). 

Caldirola 6 – Allontana con mestiere vari palloni che transitano dalle sue parti e spesso effettua degli ottimi anticipi che portano a pericolose ripartenze. Insieme a Pedro Pereira annullano o quasi il talento di Matias Soulè. 

Pedro Pereira 6 – Bella prestazione dell’esterno che spesso arriva a sovrapporsi in fase offensiva pur mancando di precisione nel cross. Ottima prova anche in fase difensiva dove contiene molto bene Soulè (77′ Birindelli 6 – Contiene bene gli assalti finali del Frosinone e in qualche modo allontana ogni minaccia che passa dalle sue parti sovrapponendosi anche in alcune situazioni offensive).

Bondo 6,5 – Ottima prova di contenimento per il centrocampista brianzolo. Lotta e combatte su ogni pallone e spesso è fondamentale nel fermare varie azioni dei ciociari. Cala nella ripresa ma la sua prova è comunque ottima. 

Pessina 6 – Meglio rispetto alla scialba prova di Napoli condita dal rigore passato a Meret, trovando di nuovo tranquillità e fiducia nelle giocate. Ha però il demerito di perdere il sanguinoso pallone da cui nasce il rigore per il 2-3 del Frosinone. 

Ciurria 6 – Le sovrapposizioni della scorsa stagione sono un lontano ricordo ma al tempo stesso in fase difensiva gioca un’ottima partita contenendo tutti gli avversari che transitano dalle sue parti. 

Colpani 6,5 – Il peggiore del tridente offensivo del Monza, che trova comunque un’ampia sufficienza grazie a tante buone trame offensive e buoni ripiegamenti in fase difensiva (60′ Akpa Akpro 6 – Entra per la mezz’ora finale per far legna dopo l’1-3 del Frosinone e ci riesce discretamente bene rompendo varie trame offensive dei canarini).

Carboni 7 – Un suo tiro sbagliato si trasforma nel pallone buono per passare in vantaggio, non un vero assist insomma ma pur sempre un contributo importante nella rete. Poi trova il gol dello 0-2 grazie ad un’ottima combinazione proprio con Mota, che gli restituisce il favore. Per il resto buone trame offensive con Colpani e Mota e molta partecipazione anche in fase di pressing. 

Mota 7 – Scelto titolare al posto di Colombo, ripaga la fiducia con un gol pesantissimo che sblocca il match al 18′. Bravo ad approfittare del tiro sbagliato del suo compagno Carboni, che si trasforma in un assist vincente. Oltre al gol bella prova anche a di livello partecipazione offensiva, con pressing e molte sponde per i compagni, impreziosita anche dall’assist per lo 0-2 di Carboni. Bravo inoltre in fase difensiva ad allontanare varie palle inattive battute dai ciociari. Migliore in campo nelle pagelle di Frosinone-Monza (77′ Colombo 6 – Lotta e combatte nel finale di partita, dando respiro alla retroguardia del Monza con pressing e buoni palloni allontanati grazie alla sua stazza).

Allenatore: Stefano Citterio 6 – In panchina vista la squalifica di Palladino, sotto le sue indicazioni il Monza gioca un bel match e trova 3 punti fondamentali. Male forse la gestione della ripresa ma il risultato alla fine sorride ai brianzoli. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui