Le pagelle di Frosinone-Roma (0-3): Huijsen regala una magia

0

Riportiamo le pagelle della sfida valevole per il venticinquesimo turno di Serie A tra Frosinone e Roma. In quello che è di fatto un Derby tutto laziale, i padroni di casa dei gialloblù e gli ospiti giallorossi si affrontano nella cornice dello Stadio Benito Stirpe. Il primo tempo i ragazzi del tecnico Eusebio Di Francesco hanno dimostrato di giocarsi a viso aperta l’ostica sfida, ma ad avere la meglio al termine dei primi quarantacinque minuti è stata la Roma grazie alla rete sensazionale del giovanissimo difensore centrale Dean Huijsen. Il secondo tempo della partita ha visto rientrare in campo i giallorossi con un piglio più deciso per andare a smorzare la partita. Prima Azmoun, poi Paredes hanno fissato sullo 0-3 finale il risultato.

Le pagelle di Frosinone-Roma

Prima di analizzare nello specifico le pagelle di calciatori e allenatori di Frosinone e Roma andiamo a valutare la prova del direttore di gara.

Arbitro: Antonio Giua 7 – Corretto nel fischiare falli da una parte e dall’altra. Anche nella gestione dei cartellini in campo il direttore di gara è stato impeccabile. Giusto andare a controllare con il VAR il sospetto tocco di braccio, poi punito, di Okoli in area di rigore. Stesso che ha portato alla concessione del calcio di rigore corretto per il finale 0-3 della Roma.

Pagelle Frosinone

Turati 4,5 – L’estremo difensore dei padroni di casa, a differenza di altre partite, è entrato bene in gara. Ha condotto bene la propria retroguardia nella prima frazione, ma sulla conclusione precisa ed improvvisa di Huijsen non ha potuto nulla. Il gol subìto dello 0-1 lo esenta da colpe. Lo 0-2 firmato Azmoun è frutto, tuttavia, di una sua respinta errata. Infine, la terza rete di Paredes su calcio di rigore l’ha visto spiazzato con semplicità.

Lirola 5,5 – La prova del terzino destro ha avuto una crescita esponenziale nel secondo tempo. La prima frazione di gioco l’ha visto lontano dagli schemi tattici, mentre nei secondi quarantacinque minuti ha messo in campo le sue maggiori qualità. Intelligente nel salire palla al piede e preoccupare Svilar in più di un’occasione. L’altra faccia della medaglia, però, l’ha visto soffrire difensivamente troppo gli arrembaggi di El Shaarawy e compagni lungo il suo out (67′ Caso 6 – Cercare di dare il tutto per tutto con un cambio prettamente offensivo è stato uno dei tentativi del tecnico Ciociaro di riaccuffare la partita. Dal canto suo, Caso non ha svolto una brutta gara nei complessivi 25 minuti in campo. Forse è mancato un pizzico di cattiveria in avanti, come dimostra anche il risultato pesante di 0-3 in favore della Roma).

Monterisi 6 – Ha dato tutto in campo, chiudendo molto bene nella prima frazione sia Lukaku che Azmoun in intercetto. Comanda correttamente le uscite e, di certo, può ritenersi soddisfatto per quanto fatto vedere al fianco di Okoli. Il cambio tattico in attacco fatto da De Rossi a metà gara l’ha messo più in difficoltà, soprattutto in occasione della rete di Azmoun dello 0-2. Ma pochi errori da evidenziare.

Okoli 6 – Deciso e compatto nel chiudere gli spazi alla prima punta Lukaku. Assieme a Monterisi compie una partita di sacrificio non da poco. Dimostrandosi ancora imprescindibile per la retroguardia di mister Di Francesco. Senza i suoi interventi difensivi probabilmente la Roma avrebbe potuto mettere in difficoltà Turati in più occasioni.

Valeri 5,5 – Spinge molto in avanti portandosi sulla linea della trequarti per dare una mano all’offensiva. Tuttavia, in fase difensiva non è stato semplice bloccare le avanzate qualitative e ben elaborate da Baldanzi, calciatore decisamente in serata. Sostanzialmente la sua prestazione in campo non può essere garante di sufficienza. Ma sicuramente nulla di irreparabile.

Mazzitelli 6 – Molto veloce nel girare palla e verticalizzare. L’effetto sorpresa, però, a volte si è rivelato impreciso. Con l’ammortizzarsi della partita il mediano del Frosinone ha abbassato i giri del motore subendo la freschezza in quella zona di campo di Pellegrini. Dai suoi piedi, tuttavia, sono passati la maggior parte dei pericoli offensivi dei suoi.

Brescianini 5,5 – Funzione da collante tra mediana e trequarti molto interessante. Spreca, nel primo tempo per la maggiore, dalle zone di Svilar. Copre bene gli spazi in profondità dando una via di gioco ulteriore ai temibili quattro giocatori offensivi lì davanti. Il duello a distanza con i centrocampisti giallorossi lo ha visto dominare sul corto, ma soffrire sugli spazi lunghi (67′ Harroui 5,5 – Il centrocampista di qualità di mister Di Francesco era stato messo in campo per provare a rimettere in sesto una gara che vedeva importante squilibrio anche in mezzo al terreno di gioco. Harroui, però, non ha dato l’apporto sperato facendo difficoltà contro la fisicità della Roma).

Soulé 6 – L’argentino anche in serate come queste rimane sempre il più pericoloso dei suoi in avanti. Vicino al gol del vantaggio due volte nel primo tempo, si accentra per cercare la conclusione a rete. La seconda frazione la Roma ha messo la freccia per raggiungere i tre punti, motivo per il quale la sua pericolosità offensiva è stata vanificata con il passare incessante dei minuti (88′ Seck s.v.).

Reinier 6 – Fa valere nei primi quarantacinque minuti di gioco la sua velocità ed imprevedibilità mettendo in difficoltà Kristensen su tutti. Il trequartista Ciociario ha avuto molta sfortuna sotto porta. Spesso si è ritrovato al centro delle azioni in ripartenza dei suoi, facendo da boa sulla linea mediana degli avversari (75′ Barrenechea 5,5 – Il centrocampista argentino ha avuto poco tempo a disposizione per provare a dare un lampo di genio alla bloccata offensiva dei suoi. Ha provato a far girare con più velocità le azioni del Frosinone, ma a quel punto della gara la Roma ha dovuto solo gestire il risultato).

Gelli 5,5 – Il suo inizio di partita ha avuto molte note positive. Su tutte la pressione insistente dalle parti di Kristensen e Mancini. Assieme a Valeri, poi, ha messo in mostra una buona prestazione di gestione lungo l’out di sinistra. Con il progredire della sfida, però, la sua concentrazione è calata sensibilmente.

Kaio Jorge 5 – Poco lucido e sfortunato nel primo tempo. Non riesce mai a staccarsi dalla marcatura di Mancini e Huijsen e, per di più, quando ha la meglio sui due giallorossi si lascia ipnotizzare, sbagliando una tripla occasione da sotto porta. L’attaccante brasiliano continua a far rimanere con l’amaro in bocca il tecnico dei Ciociari (67′ Cheddira 5,5 – Subentrare al posto di un attaccante che ha avuto molte difficoltà sotto porta e fare meglio non è poi una richiesta così difficile da esaudire. Tuttavia, anche se sotto il piano della prestazione ha fatto di poco meglio rispetto a Kaio Jorge, Cheddira ha lasciato ancora desiderare mister Di Francesco).

Allenatore: Di Francesco 5 – Il mister ha messo bene in campo i suoi, iniziando fin da subito ad attaccare con tutta la qualità che denota la sua formazione. Soprattutto negli ultimi metri. La rete improvvisa della Roma, però, ha bloccato le idee dei Ciociari, facendo da trampolino a quella che è stata una vittoria in scioltezza dei giallorossi nel secondo tempo. Ancora una volta poca lucidità difensiva e molta confusione quando si presenta un imprevisto.

Le pagelle di Frosinone-Roma (0-3): Huijsen regala una magia

Pagelle Roma

Svilar 7 – La prima frazione lo ha visto protagonista di salvataggi fondamentali. Nel corso del secondo tempo, invece, l’estremo difensore ha avuto modo di respirare e gestire con più calma la propria retroguardia composta da Mancini e Llorente subentrato ad Huijsen. Se la Roma ha portato a casa con un netto risultato la gara lo deve soprattutto a Svilar. Stesso che nel momento più difficile dei suoi sullo 0-0 ha regalato un saggio della sua bravura.

Kristensen 5,5 – Si impegna nel salire e dare una mano a Baldanzi sulla fascia destra. Allo stesso tempo rischia di tornare sempre in ritardo per coprire la velocità di Reinier e Gelli. Soffrendo entrambi, prevalentemente nel primo tempo, sia uno che l’altro. Il tecnico De Rossi gli ha dato fiducia. Ma ancora qualche tassello deve essere decisamente sistemato (67′ Celik 6 – Prova incolore del laterale giallorosso. Bravo, tuttavia, nel pressare alto sia Gelli che Reinier e tenerli il più possibile lontano dalla porta difesa da Svilar. In generale nulla da evidenziare nella prova di un calciatore che vuole provare a tornare utile).

Mancini 6,5 – Chiude intelligentemente l’impeto di Kaio Jorge, fornendo in generale ottime letture lungo tutto il corso della partita. A volte risulta un pò polemico con il direttore di gara. La prova resta più che positiva, dimostrando come spesso accade nelle ultime partite di sapere gestire bene la retroguardia giallorossa.

Huijsen 7 – Non inizia bene la gara del giovanissimo difensore. Colpevole di perdere alcuni palloni pericolosi e concedere spazi a Kaio Jorge. Poco prima della fine del primo tempo, e della sua prova in campo, però, il numero 3 si reinventa attaccante. Dribbla tre avversari, si spinge fino al limite dell’area di rigore del Frosinone e lascia partire una conclusione forte e precisa alle spalle di Turati. La rete dello 0-1 per la Roma è tutta sua (45′ Llorente 6,5 – Subentra all’ammonito Huijsen scaldando i motori per l’ostica sfida di giovedì in Europa League. Non fa sentire la mancanza dell’olandese, anzi mette una pezza su tutte le occasioni offensive del Frosinone chiudendo ogni tipo di spazio. Svilar lo ha ringraziato in più di qualche occasione).

Angelino 5,5 – Il terzino sinistro appena arrivato dalla Turchia risulta ancora sotto pressione e poco lucido. Soprattutto nei minuti iniziali del match. Le buone chisure difensive per dare una mano sono arrivate nel corso della gara. Anche se da sottolineare ci sarebbe anche che Soulé ha avuto molto campo in profondità per rendersi pericoloso sulla fascia difesa dal nuovo numero 69 dei giallorossi (82′ Smalling s.v.).

Cristante 6 – Il mediano della Roma non ha messo in campo una delle sue miglori partite contro il Frosinone. La prima frazione parla di un calciatore falloso, con la presa di scelte verticali, quindi in avanti, decisamente da rivedere. Nel secondo tempo, però, salva il suo voto in pagella rientrando dagli spogliatoi con una grande voglia di riscatto. Dai suoi piedi nasce l’azione che ha portato Azmoun a mettere in rete il gol dello 0-2 su ribattuta.

Paredes 7,5 – Metronomo della squadra anche oggi. Ottimi i lanci in avanti e il recupero dei palloni più spigolosi. A mettere la ciliegina sulla torta ad una prestazione importante è stata la rete dello 0-3 realizzata su calcio di rigore che l’argentino si è andato a prendere con decisione ed esperienza, spiazzando Turati e mettendo il punto esclamativo su una partita ben interpretata dal calciatore stesso e dalla squadra nella sua totalità.

Baldanzi 7 – Si muove molto bene sulla trequarti, cercando i compagni con passaggi intelligenti e decisi. Fino alla sua uscita dal campo il nuovo acquisto della Roma ha messo in mostra una prestazione divertente e bilanciata. Decisamente uno dei migliori in campo per i suoi, un piccolo gioiello grezzo che ora mister De Rossi proverà a far brillare sempre di più (82′ Aouar s.v.).

Azmoun 6,5 – Nel primo tempo l’attaccante iraniano lega poco con la squadra, corre molto ma spreca tempi di gioco e trova difficoltà ad attaccare gli spazi. Con l’uscita dal campo di Lukaku tra primo e secondo tempo, tuttavia, il rinforzo dell’ultimo calciomercato estivo giallorosso ha cambiato marcia. Il gol dello 0-2 è frutto di un suo tap-in rapido ed intelligente. Inoltre, da evidenziare che contro il Frosinone è stata la sua prima gara da titolare. Bello esordire dal primo minuto con il gol.

El Shaarawy 6 – Si muove molto sulla fascia sinistra e cerca di accentrarsi per colpire e fare male. A volte, però, le sue idee non vengono ben sfruttate dai compagni. Nel secondo tempo della partita accresce ancora di più la sua prova in campo, ma spreca molte chance e non riesce a trovare la rete. In qualche occasione solamente sfiorata. Rimane comunque positiva la sua prestazione.

Lukaku 6 – La prima punta belga ha provato a fare la differenza in avanti. Cercando di perfezionare al meglio le poche opportunità offensive della Roma con fisicità ed intelligenza. Un tiro pericoloso dalle parti di Turati c’è stato, come anche la gestione della palla spalle alla porta. Mister De Rossi gli concede un solo tempo in campo per farlo riposare in vista dell’Europa League (45′ Pellegrini 6,5 – Il secondo tempo del numero 7 giallorosso è stato degno del suo nome all’interno di questa squadra. Con il suo ingresso in campo ha cambiato faccia all’attacco della Roma mettendo in difficoltà il Frosinone. Lo 0-3 finale ne è una prova schiacciante).

Allenatore: De Rossi 7 – Il tecnico dei giallorossi ha sperimentato un attacco inedito contro il Frosinone e, in generale, nel corso del primo tempo non è rimasto soddisfatto della prova in campo dei suoi. Spesso molto imprecisi e poco lucidi nonostante il vantaggio firmato Huijsen. Con i cambi giusti e una strigliata negli spogliatoi, però, mister De Rossi ha messo in sesto la squadra. Stessa che nella seconda frazione ha trovato la vittoria schiacciante per 0-3 contro i Ciociari.

Le pagelle di Frosinone-Roma (0-3): Huijsen regala una magia

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui