Le pagelle di Inter-Napoli (2-0): Lautaro torna ad essere decisivo

0

Vittoria convincente dell’Inter a San Siro, finisce 2-0 contro il Napoli di Gattuso. Prestazione quadrata della squadra di Conte brava a colpire e a resistere alle trame offensive degli azzurri. I nerazzurri restano al secondo posto anche dopo la vittoria dell’Atalanta a Parma, mentre il Napoli si accontenterà probabilmente della settima posizione in classifica, con la testa già a Barcellona.

Prestazioni solide tra i nerazzurri per Biraghi e D’Ambrosio, torna ad essere decisivo Lautaro Martinez che entra in campo e segna un gran gol. Lukaku sempre indispensabile.

Elmas e Zielinski i più attivi tra gli uomini di Gattuso, Insigne e Politano solo a sprazzi. Deludente prova di Milik, il peggiore in campo.

Procediamo qui di seguito con le pagelle di Inter-Napoli 2-0.

Arbitro Valeri 5 – Si fatica a capire perché non vada a rivedere al VAR l’intervento con il braccio di Candreva su tiro di Insigne (interventi del genere hanno spesso portato al penalty in questa stagione) e quella in ritardo di Barella su Maksimovic che sembrava dentro l’area. Episodi che potevano cambiare la gara, il punteggio era di 1-0.

Pagelle Inter

Handanovic 6,5 – Due belle parate nel primo tempo tengono al sicuro il vantaggio.

D’Ambrosio 7 – Gioca molto largo e si butta bene in avanti. Il gol premia le sue intenzioni offensive.

de Vrij 6,5 – Annulla senza problemi Milik e guida bene il reparto.

Bastoni 6 – Prova attenta e diligente, Conte non lo toglie nonostante la stanchezza.

Candreva 6 – Le cose migliori in fase di non possesso dove tiene bene le salite di Insigne (60′ Godin 6 – Aggiunge sicurezza e presenza nel finale di gara).

Barella 5,5 – Tanta corsa spesso imprecisa. Poteva costare caro un intervento in ritardo, non manca mai l’ammonizione. 

Brozovic 6 – Prezioso più nella fase di non possesso quando la squadra è schiacciata, sfiora il gol nell’unica proiezione offensiva.

Biraghi 6,5 – Sempre presente quando bisogna spingere e poi subito ripiegare. Assist preciso per l’1-0 (80′ Young s.v.)

Borja Valero 6 – Box to box, grandissimo impegno e grandissimo sacrificio su Demme (89′ Eriksen s.v.)

Lukaku 6,5 – La sua fisicità e la capacità di andare anche in profondità sono sempre fondamentali per il gioco di Conte (89′ Moses s.v.).

Sanchez 5,5 – Mancano le giocate di qualità che ha fatto vedere recentemente, un po’ stanco (60′ Lautaro Martinez 7 – Entra con la carica giusta che mancava da qualche giornata e trova un bel gol).

Allenatore Conte 6,5 – La squadra è brava a non lasciare varchi centrali al Napoli e a sfruttare al meglio il pressing offensivo. Partita preparata bene e ottima vittoria.

Pagelle Napoli

Meret 6 – Staordinario su Brozovic nel primo tempo, leggermente in ritardo sul tiro di Lautaro.

Hysaj 5,5 – Spinge con buona convinzione ma senza trovare spunti pericolosi (84′ Malcuit s.v.).

Maksimovic 6 – Gioca bene di posizione e di attenzione specialmente sui cross nerazzurri.

Koulibaly 6 – Duello ad armi pari con Lukaku, ha il merito di non concedergli praticamente mai il tiro a rete.

Mario Rui 5 – Un errore grave in uscita spiana la strada al vantaggio Inter. Sbaglia spesso la scelta quando spinge (65′ Ghoulam 6 – Si rivede dopo mesi e mesi in campo, confeziona un buon cross non sfruttato dai compagni).

Zielinski 6,5 – Qualche notevole giocata con la palla tra i piedi, impegna Handanovic dal limite (65′ Allan 5,5 – Non ha la classe del compagno polacco e la corsa serviva a poco per rimontare).

Demme 5,5 – Non si allontana dal compitino in impostazione e poteva essere più attento nei due gol dell’Inter con un posizionamento migliore.

Elmas 6,5 – Lega centrocampo e attacco e si rende pericoloso quando può calciare verso Handanovic.

Politano 5,5 – Qualche guizzo interessante nel primo tempo, poi non riesce a trovare l’inspirazione giusta e si vede poco e niente (75′ Lozano 6 – Buon ingresso dal punto di vista tattico, ma non ha il tempo di fare molto).

Milik 5 – Annullato facilmente dai difensori nerazzurri, mai pericoloso e nemmeno troppo utile con le sponde (’83 Callejon s.v.).

Insigne 6 – Ottimo primo tempo, poi la condizione cala e gli avversari gli prendono le misure.

Allenatore Gattuso 6 – Nonostante l’assenza pesante di Mertens e Manolas e qualche scelta di turnover, il Napoli non sfigura; buonissima prova nel primo tempo dove avrebbe meritato il gol, è mancata inventiva e cattiveria nella ripresa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui