Le pagelle di Juventus-Atalanta (2-2): Dea, pareggio stretto

0
Le pagelle di Juventus-Atalanta (2-2): Dea, pareggio stretto

Ecco le pagelle del big match tra Juventus e Atalanta, terminato con un pareggio per 2-2

Sul campo c’è stato un netto predominio dei bergamaschi, in vantaggio per due volte grazie ad un gioco spumeggiante e ad una supremazia atletica notevole. MVP della partita il Papu Gomez, autore di una partita di livello assoluto, sia in fase offensiva che nei ripiegamenti difensivi

La Juve di Sarri si aggrappa alla freddezza sul dischetto di CR7, al solito infallibile dagli 11 metri: massimo risultato col minimo sforzo e campionato blindato. Il gioco però latita.

Arbitro: Giacomelli 6 – Prestazione senza infamia e senza lode, molto fiscale sul primo rigore per la Juventus, ineccepibile il secondo. Buona la gestione dei cartellini.

Pagelle Juventus 

Szczesny 6 – Incolpevole sui gol atalantini.

Cuadrado 5,5 – Non spinge come al solito, in affanno a causa della spinta di Castagne

De Ligt 5 – Dribblato dal Papu nell’azione del primo gol, appare in difficoltà a limitare la fisicità di Zapata

Bonucci 6 – Solita impostazione di livello, è l’unico che regge nel pacchetto difensivo bianconero

Danilo 5 – Perde nettamente il duello con Hateboer, non spinge mai (57′ Alex Sandro 6 – Molto meglio del suo predecessore,specie per la fase offensiva. In crescita)

Rabiot 5,5 – Non è più il giocatore indolente visto pre lockdown, ma va in difficoltà contro il dinamismo dei bergamaschi

Bentancur 6 – Senza Pjanic deve fare lui il regista, e alla Juve deve rinunciare ai suoi inserimenti. Sufficiente.

Matuidi 5 – Male, rispetto agli avversari sembra giocare col freno a mano tirato (83′ Ramsey S.V.)

Bernardeschi 5 – Sempre un tocco in più, non salta mai l’uomo, non crea nessun pericolo (57′ Douglas Costa 5,5 – Di solito cambia l partita con le sue sgasate, oggi non incide)

Dybala 6 – Quando tocca palla sembra sempre possa creare un pericolo. 2 stop tecnicamente superbi, però alla fine della fiera non è decisivo (71′ Higuain 6 – Non è al top e si vede, ma conquista il rigore del 2-2 che blinda lo scudetto juventino)

Cristiano Ronaldo 6.5 – Abulico nel primo tempo, si conferma glaciale dal dischetto trasformando 2 rigori dal peso specifico elevatissimo

Allenatore Sarri 5,5 – Allenatore preso per far giocare bene la Juve: ieri ha subito per 90′, salvato dagli episodi e da CR7 infallibile dal dischetto.

Pagelle Atalanta

Gollini 6 – Inoperoso nel primo tempo, compie una gran parata su Ronaldo nel finale.

Toloi 6,5 – Gran partita sia in difesa sia in fase propositiva.

Palomino 6,5 – Buona prova, riesce a limitare discretamente Dybala. (75′ Caldara 6 – Serra le linee portando centimetri sulle palle alte).

Djimsiti 6 – Mantiene la posizione e fa buona guardia dietro.

Hateboer 6,5 – Motorino continuo sulla destra, Danilo non lo riesce a contenere. Serve un bell’assist a Ilicic che però spreca malamente.

De Roon 6 – Da equilibrio al centrocampo, corre per 2. Il rigore che causa appare molto fiscale.

Freuler 6,5 – Fa ottima interdizione e si propone con costanza. giganteggia nel confronto coi pari ruolo bianconeri. (46′ Tameze 6 – Dimostra buona personalità con un paio di spunti di qualità).

Castagne 6 – Spinge molto a sinistra, senza far rimpiangere Gosens. Talvolta però è meno preciso tecnicamente e non conclude la giocata adeguatamente.

Ilicic 6 –  Non è ancora l’Ilicic inarrestabile della prima parte di stagione. La sua crescita di condizione sarà decisiva per la fase finale di Champions League (58′ Pasalic 6 – Fa il suo, ma non riesce ad essere decisivo con gli inserimenti)

Zapata 7 – Potenza pura, De Ligt non lo riesce a contenere. Sfrutta al meglio l’assist del Papu Gomez e realizza l’1-0 (68′ Muriel 5,5 – Media tra il 7 per l’ottimo approccio al match e per l’assist per il 2-1 e il 4 per lo sciagurato fallo di mano in area allo scadere).

Gomez 7,5 – Partitone del Papu, imprendibile per gli juventini. L’assist per l’1-0 di Zapata è roba da leccarsi i baffi. Prezioso anche nei ripiegamenti difensivi e in fase di impostazione (68′ Malinovskyi 7 – Entra con personalità, sfiora il gol col mancino, poi lo realizza tirando una bordata clamorosa col destro, che non sarebbe il suo piede).

Allenatore Gasperini 7 – Prepara la partita ottimamente, l’Atalanta domina la Juventus per tutti i 90 minuti. Meriterebbe la vittoria, peccato.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui