Le pagelle di Juventus-Milan (0-0): reti bianche allo Stadium

0

Termina con uno scialbo 0-0 il big match dell’Allianz Stadium in programma per la 34° giornata di Serie A tra Juventus e Milan. Un pareggio che non accontenta nessuno e che dimostra ancora una volta i tanti limiti e il momento non positivo di entrambe. Una sfida priva di emozioni e con protagonisti in positivo le due difese. Da una parte un Bremer capace di tenere a bada Giroud; dall’altra un Thiaw determinante nel finale e uno Sportiello autore di un paio di ottimi interventi tali da non far rimpiangere Maignan. Ecco le pagelle di Juventus-Milan.

Le pagelle di Juventus-Milan

Prima di analizzare insieme le pagelle dei protagonisti di Juventus-Milan, proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: Maurizio Mariani 6,5 – Partita ben amministrata da parte del fischietto della sezione di Aprilia. Complice anche l’andamento dell’incontro, dimostra di essere sempre in totale controllo. Bene sia nella gestione dei cartellini che nei falli fischiati da ambo le parti.

Pagelle Juventus

Szczesny 6 – Poco chiamato in causa questo pomeriggio l’estremo difensore polacco dimostra di essere sempre attento e concentrato negli interventi.

Gatti 6 – Da subito nel vivo della gara il n°4 soprattutto nei primi 45′ si sovrappone spesso e volentieri in avanti per dar man forte ai suoi. Nonostante un avversario del calibro di Leao dalla sua zona di campo, riesce comunque a limitarlo aiutato da Weah.

Bremer 6,5 – Riserva una stretta marcatura a uomo a Giroud non permettendo all’attaccante francese di rendersi pericoloso. Sfrutta la sua prestanza fisica anche nei duelli fisici con Loftus-Cheek e il resto del reparto avanzato lombardo.

Danilo 6 – Sfiora l’1-0 trovando però i guantoni di Sportiello sul tiro ribattuto da Kostic avanzando il proprio baricentro da buon braccetto di difesa soprattutto nella ripresa.

Weah 6 – Tanta corsa sulla fascia destra ma poca intraprendenza per il figlio d’arte in proiezione avanzata. Importante però il suo contributo in copertura soprattutto nel raddoppiare la marcatura su Leao (71′ McKennie s.v.).

Cambiaso 6,5 – Parecchio mobile in questa nuova posizione da mezzala, il giovane laterale bianconero è sicuramente il più vivace dei suoi in fase di possesso per gran parte dei 90′.

Locatelli 6 – Si comporta quasi da difensore aggiunto anticipando alcune sortite offensive del Diavolo. Abbastanza preciso in fase d’impostazione, si porta a casa una sufficienza in queste pagelle di Juventus-Milan.

Rabiot 5,5 – Anche quando ha a disposizione tanto campo da occupare tende a rallentare troppo la manovra. Proprio come in Coppa Italia la sua prova cresce con il passare dei minuti ma non basta.

Kostic 6 – Dopo un primo tempo abbastanza opaco il serbo prova a spaventare gli ospiti con una conclusione improvvisa ben respinta da Sportiello (63′ Chiesa 6,5 – Entra con la voglia di incidere e spaccare il mondo dopo qualche prova non all’altezza. Inspiegabile la scelta di farlo partire dalla panchina).

Vlahovic 6 – Sgomita contro i centrali rossoneri andando anche vicino al vantaggio su sviluppi di calcio di punizione. Pochi palloni a disposizione anche quest’oggi, ma prestazione comunque positiva (62′ Milik 6 – Dopo il gol contro la Lazio prova ad iscriversi ancora una volta a referto prima con un colpo di testa bloccato da Sportiello, poi su sviluppi di corner sfiorando il palo).

Yildiz 5,5 – Svaria per tutto il fronte offensivo per creare qualche grattacapo alla difesa avversaria. Ha a disposizione un paio di occasioni per rendersi pericoloso dalle parti di Sportiello, ma è vittima di qualche errore di gioventù (81′ Miretti s.v.).

Allenatore: Massimiliano Allegri 5,5 – Per la quarta partita di fila tra campionato e Coppa Italia, la sua Juventus rimane a secco mostrando gli enormi limiti di una squadra incapace di apportare migliorie. La prestazione di Madama aumenta di ritmo nel corso della ripresa andando in un paio di circostanze vicino al gol, ma soprattutto nel finale la squadra sembra incapace, in confusione e impreparata nel creare occasioni pericolose. Abbastanza inspiegabile la scelta di non schierare Chiesa dal 1′, così come la decisione di togliere Vlahovic dal campo. Perché non dare continuità al tridente per tentare un’insperata svolta?

Le pagelle di Juventus-Milan (0-0): reti bianche allo Stadium

Pagelle Milan

Sportiello 6,5 – Chiamato a sostituire dal 1′ l’infortunato Maignan, l’ex Atalanta sventa la prima vera palla-gol dei padroni di casa respingendo in angolo la punizione di Vlahovic. Salva per ben due volte prima sulla conclusione improvvisa di Kostic, poi sulla ribattuta di Danilo. Determinante anche su un colpo di testa di Milik.

Musah 6 – L’emergenza tra i terzini costringe mister Pioli ad inserire lo statunitense in questo insolito ruolo. Macina tanti chilometri sulla destra dando dinamismo sul rettangolo di gioco (83′ Bartesaghi s.v.).

Gabbia 6,5 – Argina gran parte delle sortite offensive della compagine piemontese garantendo solidità e sicurezza al reparto.

Thiaw 7 – Prende subito le misure in marcatura su un cliente scomodo del calibro di Vlahovic diventando determinante sul finale nel deviare sulla linea un tiro a porta sicura dei padroni di casa.

Florenzi 6 – Prova senza sbavature degne di nota per il terzino n°42 che si porta a casa una sufficienza in queste pagelle di Juventus-Milan.

Adli 6 – Prestazione pulita e ordinata per il transalpino capace di dettare con buona precisione i tempi di gioco (62′ Bennacer 6 – Prende le redini del compagno di reparto rendendosi protagonista di una mezz’ora positiva).

Reijnders 6 – Meno appariscente del solito in fase offensiva, l’olandese gioca comunque una partita solida e priva di errori dando anche un importante aiuto in copertura.

Pulisic 5,5 – Pochi gli spazi a disposizione per l’ex Chelsea incapace di incidere a dovere in questa sfida (83′ Chukwueze s.v.).

Loftus-Cheek 6,5 – Fa valere la sua prestanza fisica per creare densità in area di rigore e recuperare diversi palloni in fase di non possesso. Uno dei più attivi tra le fila rossonere, flirta con il gol nel secondo tempo (83′ Zeroli s.v.).

Leao 6 – Continuamente raddoppiato dalla retroguardia bianconera, la prova del talento portoghese migliora gradualmente con il passare dei minuti. Nel corso della ripresa tenta di mettere in difficoltà i padroni di casa con una serie di strappi 

Giroud 5,5 – Ben limitato da Bremer, l’esperto centravanti francese non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti di Szczesny (70′ Okafor 5,5 – Mai servito dai suoi compagni, l’ex attaccante del Salisburgo non riesce a fare tanto meglio del suo compagno di reparto).

Allenatore: Stefano Pioli 6 – Con le ferite del derby ancora da ricucire, il Milan si porta a casa un buon punto. Un pareggio che permette consolidare il secondo posto dopo una settimana complicata. Nonostante le assenze pesanti, il tecnico emiliano può ritenersi soddisfatto della prova dei suoi soprattutto in difesa. Positiva, infatti, la prova di Gabbia e Thiaw, così come di uno Sportiello versione saracinesca. Ora non resta che onorare una stagione al di sotto delle aspettative.

Le pagelle di Juventus-Milan (0-0): reti bianche allo Stadium

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui