Le pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen (2-3): la decide Hincapié al fotofinish

0

Prosegue la grande cavalcata del Bayer Leverkusen verso il primo titolo di campione di Germania della sua storia. Nella difficile trasferta della Red Bull Arena contro il Lipsia valida per il 18° turno di Bundesliga, le Aspirine si impongono con il punteggio di 3-2. A passare avanti sono i padroni di casa grazie alla splendida girata di Xavi Simons. Gli ospiti fanno tanta fatica nel corso dei primi 45′, ma entrano con un piglio diverso dagli spogliatoi. Dopo pochi minuti, infatti, trovano il pareggio con la rete del giovane Tella, ma i biancorossi non si fanno attendere e vanno nuovamente in vantaggio su una ripartenza finalizzata da Openda. Il Leverkusen mette in mostra tutta la sua forza riuscendo a ribaltare il risultato prima con il colpo di testa di Tah, poi sempre su calcio d’angolo grazie al tap-in vincente di Hincapié. Ecco le pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen.

Le pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen

Prima di analizzare insieme le pagelle dei protagonisti di Lipsia-Bayer Leverkusen, proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: Matthias Jollenbeck 6,5 – Non assegna -correttamente- un calcio di rigore al Lipsia per presunto fallo di Stanisic ai danni di Openda considerando l’intervento troppo lieve. Bene nella gestione dei cartellini, amministra la partita commettendo pochi errori da matita rossa.

Pagelle Lipsia

Blaswich 6,5 – Primo tempo da spettatore non pagante per l’estremo difensore tedesco messo a dura prova da Wirtz nella ripresa con una grande parata su tiro ravvicinato del trequartista. Incolpevole sui tre gol siglati dagli ospiti.

Simakan 6 – Il transalpino tende a sovrapporsi in avanti mettendo a dura prova i riflessi di Hradecky prima con un potente tiro da fuori, poi sull’azione successiva su un’insidiosa palla messo in mezzo. Più in sofferenza nel secondo tempo, deve vedersela con due clienti scomodi del calibro di Wirtz e Grimaldo (74′ Henrichs s.v.).

Klostermann 5 – Molto bene per gran parte della prima frazione, il capitano del Lipsia non riesce a leggere i tempi dell’anticipo su traversone di Grimaldo nell’azione del pareggio. Protagonista in negativo questa sera, perde anche Hincapié sul calcio d’angolo dal quale arriva il definitivo 3-2.

Lukeba 6,5 – Se soprattutto nei primi 45′ gli ospiti fanno fatica ad attaccare è anche merito del centrale classe 2002 bravo ad arginare diverse sortite offensive. La sua ottima prova, però, non basta ad uscire dal campo con un risultato positivo.

Raum 5 – Il peggiore della retroguardia biancorossa, l’ex Hoffenheim mostra scarsa attenzione questa sera soffrendo dalla sua zona di campo la rapidità di Tella. Proprio sull’esterno nigeriano perde completamente la marcatura sull’azione del momentaneo 1-1.

Seiwald 6 – Prova senza lode e senza infamia per il giovane centrocampista austriaco che si guadagna la sufficienza in queste pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen (74′ Kampl s.v.).

Schlager 5,5 – Garantisce tanta quantità e qualità al centrocampo e lo dimostra servendo un assist al bacio per il primo vantaggio firmato da Xavi Simons. Prezioso nell’assetto tattico di Marco Rose, recupera diversi palloni dando un importante apporto in copertura, ma viene sovrastato da Tah sul corner del 2-2.

Dani Olmo 6,5 – Letale in contropiede, si intercambia spesso e volentieri con i suoi compagni di reparto per non dare punti di riferimento agli avversari. Sempre su situazione di ripartenza regala a Openda un cioccolatino solo da scartare (74′ Baumgartner s.v.).

Xavi Simons 7 – Il giovane talento olandese con le sue qualità e la sua imprevedibilità dà del filo da torcere alla difesa ospite. Dopo appena 7′ apre i giochi mettendo a segno il suo quinto gol in campionato con una giocata da urlo. Da un contropiede da lui orchestrato arriva il gol del raddoppio (84′ Elmas s.v.).

Openda 7 – Sfrutta la sua agilità e rapidità per mettere a ferro e fuoco la difesa avversaria. Una sentenza in contropiede, l’esterno d’attacco belga sfrutta nel migliore dei modi la palla regalata da Dani Olmo per battere Hradecky ed entrare a referto per la sedicesima volta in stagione.

Sesko 5,5 – Ha subito tra i piedi la prima chance dell’incontro, ma perde clamorosamente l’attimo senza riuscire a tirare in porta. Un minuto dopo il primo vantaggio dei suoi, rischia seriamente di portare il Lipsia sul 2-0, ma la sua conclusione su contropiede improvviso orchestrato da Dani Olmo termina fuori di pochissimo. Fa prevalere la sua fisicità contro la retroguardia rossonera, ma non basta per rendersi pericoloso dalle parti di Hradecky (74′ Poulsen s.v.).

Allenatore: Marco Rose 5,5 – Perfetti nel primo tempo, da rivedere nella ripresa. Il suo Lipsia crea diversi problemi alla capolista chiudendo la prima parte di gara meritatamente in vantaggio. Atteggiamento più passivo, invece, quello visto nella seconda frazione. Nonostante la pronta risposta al gol di Tella, i Tori Rossi non garantiscono sicurezza in fase difensiva subendo la vivacità e la superiorità degli ospiti. Seconda sconfitta consecutiva in casa, e altra grande occasione persa considerando l’ottima prova dei primi 45′.

Le pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen (2-3): la decide Hincapié al fotofinish

Pagelle Bayer Leverkusen

Hradecky 6 – Incolpevole sulla grande girata di Xavi Simons, è costretto agli straordinari su una potente conclusione da fuori area di Simakan nel corso dei primi 45′. Autore di interventi alla portata, non può nulla sulla seconda rete dei Tori Rossi.

Stanisic 5,5 – Da buon braccetto della difesa a 3, il centrale di proprietà del Bayern Monaco si sgancia in fase di possesso per provare a creare sovrannumero in avanti. In copertura, però, è chiaramente in difficoltà sulle ripartenze biancorosse.

Tah 6,5 – In difficoltà sin dai primi minuti, soffre la vivacità offensiva dei padroni di casa non riuscendo a far prevalere la sua prestanza fisica. Battuto troppo facilmente da Sesko nell’azione del primo gol della gara, si becca un’ammonizione che condiziona la sua prova, ma si fa perdonare siglando di testa il gol del 2-2.

Hincapié 7,5 – Soffre inizialmente l’intraprendenza di Sesko per poi riuscire gradualmente a prendere le misure sul centravanti sloveno contenendolo il più possibile. Nel finale diventa decisivo mettendo a segno il suo primo gol in stagione facendo impazzire di gioia i sostenitori venuti da Leverkusen. Una rete fondamentale che mette la ciliegina sulla torta ad una grande prestazione.

Frimpong 6 – Serata sfortunata per l’esterno classe 2000 costretto a lasciare il rettangolo di gioco dopo nemmeno mezz’ora (31′ Tella 7 – Non fa rimpiangere l’infortunio di Frimpong mettendo in mostra tutta la sua rapidità sulla destra. Ad inizio secondo tempo sigla a porta vuota il suo secondo centro in Bundesliga sfruttando l’errore della difesa avversaria).

Xhaka 6 – L’ex centrocampista dell’Arsenal mette a disposizione tutta la sua esperienza dando sostanza e quantità in mezzo al campo. Sufficienza meritata in queste pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen.

Palacios 6,5 – Il match-winner della trasferta di Augsburg prova a ripetersi, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Dopo un primo tempo in chiaroscuro, rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso. Detta con precisione i tempi di gioco entrando maggiormente nel vivo del manovra (87′ Andrich s.v.).

Grimaldo 7 – Poco deciso nel contrastare Xavi Simons sull’azione della prima rete della partita, la sua prestazione migliora gradualmente con il passare dei minuti. Macina tanti km sulla sinistra vestendo i panni dell’assist-man sul gol di Tella. Da un altro suo corner ben calciato arriva il colpo di testa vincente di Hincapié. 

Hofmann 6 – Poco nel vivo del gioco, ha l’unico merito di regalare a Tah su sviluppi di calcio d’angolo la palla del secondo gol del Leverkusen.

Wirtz 6,5 – Uno dei più talentuosi tra le fila delle Aspirine, il n°10 con la palla tra i piedi dà sempre l’impressione di rendersi pericoloso dalle parti di Blaswich. Proprio il portiere teutonico nella seconda frazione gli nega la gioia del gol.

Schick 5,5 – Ben contenuto dalla difesa avversaria, l’ex attaccante della Roma non riesce quasi mai ad essere servito all’interno dell’area di rigore. Svaria per tutto il fronte offensivo arretrando il baricentro per essere più nel vivo del gioco (92′ Hlozek s.v.).

Allenatore: Xabi Alonso 7 – In difficoltà nella prima frazione, il Bayer fa una fatica immane nell’attaccare l’area di rigore. Il tecnico spagnolo, nella ripresa, si affida allo stesso undici iniziale rientrato sul rettangolo di gioco con uno spirito differente. Ancora una volta le Asprine mostrano di crederci fino alla fine centrando per la seconda gara consecutiva la vittoria allo scadere. Un successo che permette ai rossoneri di consolidare la vetta aspettando il Bayern.

Le pagelle di Lipsia-Bayer Leverkusen (2-3): la decide Hincapié al fotofinish

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui